Analisi Delle Dicotomie

by francesco 3.5K views0

Individua e sviluppa nel testo coppie di concetti latenti su base dicotomica per favorire l’espansione del campo semantico. Alcuni riscontri allo studio pratico.

analisi delle dicotomie
analisi delle dicotomie

Oggi vorrei parlarti di un’intuizione che mi ha permesso di aggiungere un tassello forse importante alla tecnica di espansione del campo semantico di rilevanza di cui parlo nel manuale di SEO Gardening. Il concetto latente, la cui individuazione si trova alla base di tale tecnica, è efficace, ma è solo metà del lavoro. Prova a concentrarti sul principio di causa/effetto, intercettando un elemento linguistico per l’una ed uno per l’altro. In questo senso ci vengono incontro le dicotomie.

Cos’è una dicotomia

Il termine dicotomia deriva dal greco διχοτομία , dichotomìa : composto da δίχα (dìcha, in due parti) e τέμνω (témno, divido) ed è usato prevalentemente in matematica, filosofia e linguistica. La dicotomia è dunque la divisione di un’entità in due parti (che costituiscono una diade) che non necessariamente si escludano dualisticamente a vicenda, ma che possono essere complementari.

Si può considerare una dicotomia come una partizione in 2 parti. Per esempio, se preso un concetto A è possibile dividerlo in due parti B e non-B, allora le due parti formano una dicotomia, dato che nessuna parte di B è contenuta in non-B e che la somma di B e non-B fa esattamente A. 

Detto questo tutti a lavarci i denti

È del tutto evidente leggendo quello che chiedono gli utenti suForum Al Femminile o Yahoo Answers, che si cercano metodi alternativi per curare la carie semplicemente allo scopo di sfuggire alle grinfie del dentista. Ma perché non ci vuoi andare? Te lo dico io perché, sono appena quindici anni che non ti fai una pulizia dei denti e provi vergogna solo all’idea di mettere piede dentro allo studio del dentista. Temi il suo scherno o anche semplicemente quel ghigno un po’ sarcastico con il quale ti comunica indirettamente che sei un idiota, perché hai messo completamente da parte una cosa importante come l’igiene orale professionale. Non è paura, è proprio vergogna, eccolo il nostro concetto latente

Il contrario di A

In condizioni normali andrei a creare un articolo ottimizzato per chiave di ricerca più concetto latente, in cui sviluppare al massimo quest’ultimo. Oggi ho capito che è invece opportuno agire su di un doppio livello, fornendo sia il concetto che disegna e circoscrive il problema, sia quello utile ad uscirne. Tutti noi possiamo sbagliare, ogni odontoiatra sa che la situazione descritta prima è assai frequente negli studi dentistici. Per venirne fuori devi semplicemente armarti di coraggio, afferrarlo e prendere in mano la situazione. Sì, la vergogna si vince con solo e semplice un atto di coraggio. Il senso è quindi comporre un articolo che a più riprese sviluppi la dicotomia vergogna / coraggio in relazione al “curare la carie”. Questo (forse) è solo un esempio, ma ti invito a riflettere su quali potrebbero essere le applicazioni delle dicotomie nel tuo lavoro quotidiano di redazione se ti occupi di copywriting e quali vantaggi potresti averne. Insomma, è un invito a sperimentare.

Perché funziona

“Il solito Francesco Margherita che ci propina sciocchezze sulla semantica quando tutti sanno bene che non può funzionare perché Google non è in grado di interpretare il senso delle parole di un testo”. Certo che non le interpreta, non prese singolarmente. Google riesce però a cogliere il senso di un documento web associando tra loro le parole al suo interno e da quando c’è hummingbird, se in un documento co-occorrono le parole “espresso, binario, stazione, ferrovia”, Google capisce benissimo che si parla di treni, così come se esistono centinaia di post in cui le persone rivelano le proprie preoccupazioni rispetto al curare una carie e nelle stesse pagine intervengono altre persone a suggerire che occorre vincere queste paure, Google trova compatibili e assimilabili a quei significati il concetto di vergogna e il suo dicotomico di coraggio

Se a questo punto sei il migliore a sviluppare questi due concetti in un documento web su come curare la carie, potresti espandere il campo semantico per un po’ di chiavi interessanti, senza nemmeno agire più di tanto con le attività esterne.

Non spaventarti se non è il modo in cui hai fatto SEO fin ora. 

Questa è Green Hat, all’ennesima potenza!