Come fare SEO per un ecommerce di attrezzatura da cake design

by francesco 2.1K views0

La decorazione dolci, sulla scorta delle tendenze che arrivano dagli Stati Uniti è ormai uno sport estremo al quale si dedicano migliaia di donne (e decine di uomini) in tutt’Italia con un indotto importante nel settore della formazione, della vendita al dettaglio di dolci e degli accessori per il cake design. In quest’ultimo segmento si è sviluppato molto il commercio elettronico. Oggi vediamo l’ottimizzazione SEO per un ecommerce di prodotti e accessori per la decorazione delle torte.

seo ecommerce cake design
seo ecommerce cake design

Check list ottimizzazione SEO

L’ottimizzazione per i motori di ricerca in questo caso ha un’importanza strategica, perché ricordiamolo, in settori a elevata competizione come questo, la SEO rende possibile il posizionamento su Google ma non lo determinano di per sé.

1)    Categorie prodotti esplose in homepage: non limitarti a raggrupparli per macroaree. Sfrutta il potere verticale della homepage inserendo uno per uno, tutti i titoli delle categorie di prodotti, linkate al contenuto corrispondente. (usa i keyword tools per determinare il titolo più opportuno per la singola categoria). Le categorie dovrebbero essere sitewide, cioè visibili in ogni pagina del sito web.

2)   Ottimizza il menu istituzionale: l’importanza che Google attribuisce ai link in pagina è data da tre fattori: quanto sono grandi, su quante pagine si trovano e quanto sono in alto. Un errore che trovo molto spesso negli ecommerce è che i contenuti istituzionali (azienda, info spedizioni, resi e recessi, contattaci ecc.) vengono puntualmente inseriti nel menu top, mentre le categorie di prodotti vengono poste in un’altra area più in basso. In questo modo suggeriamo a Google che per noi i contenuti istituzionali siano pù importanti di quelli relativi ai prodotti. Madornale errore. Invece di agire con la falce (meta robots) per inibire l’assorbimento dei contenuti istituzionali nelle serp di Google, che possono comunque essere utili per il posizionamento, è meglio disporre in pagina tutti i link secondo un ordine che mettaprima quello che vendiamo, poi le informazioni su di noi.

3)   Titoli dei prodotti: quando i prodotti non sono categorizzati per marca ma solo per tipo, in linea di massima si inserisce prima il nome del prodotto, poi la marca. Anche qui, in alcuni casi i keyword tool possono fornire indicazioni per aggiungere o togliere stopwords (congiunzioni, articoli e preposizioni).

4)   Microformati: è importantissimo in questo momento storico, che il markup del sito web sia fornito delle implementazioni necessarie a creare i rich snippets, ovvero tutte le informazioni aggiuntive che “arricchiscono” il risultato in serp, come in questo caso, i prodotti correlati, le recensioni, magari l’authorship.

Check list attività offpage:

Come ho scritto all’inizio, nei settori ad alta concorrenza l’ottimizzazione SEO è fondamentale ma non determinante rispetto al posizionamento. Nel caso degli accessori e attrezzature per il cake design più che in altri, sarà opportuno partecipare alle discussioni online e creare valore da tradurre in termini di trust rank (fiducia) alle pagine del tuo sito ecommerce.

1)   Guest post: contatta una serie di portali o blog diversi tra loro per argomento, ma tutti in qualche modo correlati al mondo dei dolci o delle ricette di cucina in genere. Proponi loro un tuo articolo originale e soprattutto di qualità, in cui inserire anche un link con anchor text diversificato e contestualizzato per ogni sito su cui pubblichi.

2)   Co-citation: dopo la pubblicazione di ogni articolo, partecipa alle discussioni sui siti web maggiormente visitati nel segmento cake design e commenta senza linkare il tuo sito, ma inserendo nel testo in co-occorrenza il nome del tuo brand (mi raccomando senza link) e la parola chiave per cui vorresti posizionarti. Fallo almeno 5 volte per ogni articolo pubblicato.

3)   Comment link: un buon modo per creare link in entrata è commentare nei blog di settore, laddove ovviamente è consentito di lasciare un link al sito web di provenienza. Nei blog sul cake design questa possibilità è molto frequente.

Ok, per adesso mi fermo qui, ci sarebbero un altro po’ di cosette che si potrebbero fare specificamente in questo segmento sia dentro che fuori dal sito. Se ti interessa saperne di più non esitare a scrivermi o a contattarmi telefonicamente. Hai scelto un settore gustoso per il palato quanto per gli occhi.

Ricorda di farti vedere! 🙂