I problemi SEO nei Forum

by francesco 2.3K views0

I forum sono stati per molti anni protagonisti delle serp più battute, quelle in cui le persone cercavano informazioni dai loro pari e non semplicemente dal sito web verticale aziendale di turno. Ma com’è possibile che i forum, così utili e centrali rispetto alle logiche UGC (user generated content) abbiano via via perso tutta la loro storica visibilità organica?

Ricordo i forum come piazze virtuali su cui potevo trovare più risposte ad una domanda. Sono sempre serviti a costruirsi un’idea sopra una certa cosa o a capire come risolvere un problema pratico. Chi non rammenta quanto fosse facile imbattersi nel vecchio Yahoo Answers facendo una ricerca qualunque? Hai fatto caso a quanta visibilità ha perso negli ultimi 5 anni? Ma da cosa dipende? Insomma, perché a un certo punto i forum hanno preso a perdere traffico da Google?

 

Tendenze social(i)

In pole position tra le cause per cui i forum hanno perso rilevanza su Google c’è sicuramente la crescita di interesse nelle community su facebook. È sotto gli occhi di tutti che il grande traffico su temi sia generalisti che tecnici si stia spostando verso i gruppi facebook e più in generale verso piazze legate al flusso di domande e risposte in tempo reale, non archiviabili. La logica di flusso è certamente dispersiva rispetto a quella dei forum thread statici (e storici), periodicamente riaperti e aggiornati con la risposta di turno. I forum dovrebbero dunque vincere la partita coi gruppi fb proprio in virtù della loro capacità di cristallizzare una discussione e riproporla facilmente, di volta in volta arricchita di valore aggiunto.

Invece no e ti spiego perché. I forum hanno principalmente due grossi problemi, spesso contemporaneamente. Il primo è che i forum thread storici cristallizzano “tanto”, arrivando a far ristagnare centinaia (e centinaia) di risposte. Questo tipo di contenuto risulta praticamente impossibile da fruire, come dire che occorrerebbero giorni per farsi un’idea e le persone non sono disposte a investire tanto tempo. Quando un singolo forum thread presenta 80 link di paginazione, occorrerebbe sfrondarlo selettivamente, vale a dire che sarebbe opportuno tagliare via le risposte ridondanti, quelle off topic e quelle semplicemente inutili. Una volta fatto questo lavoro non puoi comunque cantare vittoria e ora ti spiego perché.

 

Problemi tecnici nei forum

Non esiste un motivo ragionevole per cui un forum thread debba mostrare un link a ciascuna risposta e uno al profilo di ciascuna persona che ha partecipato al thread. Mi dirai che anche facebook funziona così, eppure facebook non ha alcuna velleità di posizionarsi con le cose postate dalle persone. A facebook interessa posizionare le persone, le pagine e i gruppi… e nemmeno gliene frega più di tanto. Per riassumere e semplificare quel che è successo, a un certo punto i nostri amati forum si sono ritrovati pieni zeppi di thread molto simili per non dire con lo stesso titolo, per ciascuno dei quali esistevano decine o centinaia di risposte tutte indicizzabili e tutte a loro volta con lo stesso titolo, tutte con canonical autoreferenziale, tutte adorabilmente in sovrapposizione tra loro.

Fin quando Google percepiva che c’era comunque interesse da parte delle persone verso quel tipo di piazze, è passato sopra a queste criticità, ma quando a livello algoritmico il software ha riscontrato un interesse calante verso i forum e crescente intorno a facebook, ecco come il peso dei problemi tecnici e logici di queste piattaforme è divenuto insostenibile.

Soprattutto, è mancata in tantissimi casi un buona buona moderazione in ingresso per i nuovi thread. Non parlo dei forum che mostrano contenuti spam (pure ce ne sono), ma di quelli che pubblicano le stesse identiche domande poste da persone diverse. Queste pagine vanno a sovrapporsi, come accade per le risposte che arrivano. E come ti aspetti che Google possa farci qualcosa, soprattutto in un momento storico in cui le persone migrano già altrove per fatti loro?

 

Danni provocati dai forum interni

Negli ultimi anni si è rivelato un copione abbastanza frequente: Blog con annesso forum interno in sottocartella. Analizzando la struttura vedo che il 90% delle pagine con output html sono del forum e incidentalmente tra le prime 5.000 pagine che ricevono traffico da Google il forum non compare neanche di striscio. Studiando i forum in questione trovo una valanga di errori logici, sovrapposizioni e pagine ridondanti che fanno letteralmente impazzire Googlebot. Come risultato i posizionamenti per le pagine del blog sono bassi o intermedi laddove potrebbero essere altissimi considerando la storicità del sito e la qualità dei contenuti.

A questo punto cosa fare? Buttare via un forum storico che cuba valanghe di ottimi contenuti è un peccato, ma se negli anni i problemi accumulati sono tali da rendere inattuabili le modifiche al CMS, può non esserci alternativa. Anzi, un’alternativa c’è, relegare il forum in un sottolivello, che come sai viene trattato da Google come un dominio indipendente a patto che i siti web non siano completamente interlacciati a livello di architettura dei percorsi di navigazione interni.

Altrimenti devi metterti lì e impiegare mesi per risolvere tutti gli errori che vengono fuori da una buona analisi, cosa che secondo me vale la pena di fare avendone le competenze.

 

Conclusioni

Non tutti i forum sono vittime dei social network. Esistono tematiche che permangono legate a un certo riserbo, come quelle legate alla salute o in particolare alla gravidanza: molti non chiederebbero mai su facebook informazioni tali da far emergere aspetti della propria vita intimi e personali, ma protetti dal nickname di un forum le cose cambiano e tutto diventa più facile. Se ci fai caso questi forum rimangono estremamente visibili, come altri in ambiti pure diversi e comunque interessati da un certo grado di discrezione. A chi gestisce questo tipo di progetti web suggerisco di prendere in considerazione una buona ottimizzazione del forum e buone regole di condotta per evitare che il tempo ne appesantisca inutilmente la struttura.

Per gli altri il mio suggerimento è imparare a guardarsi intorno e capire come stare al passo coi tempi.