Ottimizzare un sito web in 40 minuti

by francesco 1.9K views0

Domani, giovedì 19 febbraio alle 16:00 mostrerò alcuni elementi “rapidi” che servono a valutare velocemente l’ottimizzazione SEO di un sito web. Lo farò in streaming per Semrush. #sapevatelo.

ottimizzare sito in 40 minuti
ottimizzare sito in 40 minuti

Un paio di settimane fa, Victoria di Semrush mi ha contattato per chiedermi di tenere un webinar sulla SEO. Quando mi ha chiesto di cosa avrei voluto parlare nello specifico, in effetti la tentazione era di spingere la cosa sulle tecniche allo stato dell’arte rispetto alle mie riflessioni e studi sulla semantica applicata ai motori di ricerca, ma alla fine ho preferito trattare un argomento più basilare come lavalutazione della SEO di un sito web. Ho scelto questa strada per diversi motivi:

Errori da evitare nella SEO di un sito

Se hai scelto di fare questo mestiere, non puoi fraintenderne le basi. Un problema che vedo spesso è che si ragiona tanto su come trovare le parole chiave da infilare indiscriminatamente nei titoli (di qualunque cosa) e poco su come gestire i percorsi di scansione del bot. Non ha senso trovare 10 varianti per definire il titolo di altrettanti prodotti uguali all’interno di un e-commerce, perché a queste condizioni la variante non genera ranking per quel singolo prodotto. 

Non ha senso creare tag prodotto uguali declinati al singolare ed al plurale con dentro gli stessi 10 prodotti di cui sopra, soprattutto se la categoria che li contiene è a sua volta ottimizzata per la stessa keyword e contiene sempre gli stessi 10 prodotti. L’effetto collo di bottiglia può essere tale da rendere difficile per Google capire quale di questi archivi merita più attenzione.

Cosa è veramente la SEO di un sito

Il senso come sempre è dire TUTTO nel modo MIGLIORE, una volta SOLA. Per raggiungere quest’obiettivo devi evitare da un lato situazioni come quelle di cui ho scritto sopra, e dall’altro devi muoverti opportunamente rispetto a questi aspetti:

  • Prominenza degli elementi rilevanti in pagina
  • Internal linking a favore dei contenuti rilevanti
  • Prioritizzazione degli elementi rilevanti in sitemap

Si tratta in sostanza di far capire a Google cosa conta per noi e di dargli quest’informazione una vota sola, per bene. Durante il webinar spiegherò per bene questi 3 punti, che non sono per niente banali.

Come valutare la SEO a colpo d’occhio

Ogni giorno ricevo tante richieste di valutazione. Mi piacerebbe rispondere subito a tutte, ma il mio tempo è pochissimo e se mi scrivi in questo momento, rischi di ricevere una risposta tra un mese. Per questo motivo, durante il webinar analizzeremo i contenuti di un sito web attraverso lo strumento più semplice e veloce che esiste, l’operatore site:. Sebbene molti ottimi SEO sostengano di non usarlo più, per me rimane il “punto zero” di una valutazione SEO, perché (guarda caso), i siti web ottimizzati correttamente presentano sempre i contenuti rilevanti nelle prime serp risultanti dalla scansione del sito attraverso quest’operatore. 

Va da sé che quando ci mostra contenuti a caso, possiamo trarne subito alcune prime considerazioni che per me sono importantissime e di cui ti parlerò giovedì.

I casi studio

Tra le centinaia di valutazioni SEO che ho condotto negli ultimi 9 mesi (da quando gioco da libero), ne ho selezionate alcune che mi farà piacere mostrarti nel corso del webinar. Guarderemo insieme questi progetti e se ci sarà tempo risponderò alle tue domande… magari ci sarà tempo per analizzare anche il tuo sito, perché no. Se comunque non dovessimo farcela in tempo, tieni conto che il 7 marzo sarò a Sesto San Giovanni (MI) per un corso SEO di 7 ore in cui oltre ad approfondire tutti i principi di ottimizzazione SEO, proporrò unacamionata di esempi relativi a valutazioni svolte. Per maggiori dettagli o per domande specifiche puoi contattarmi, intanto ci vediamo domani. 🙂