Dal Come al Perché

by francesco 997 views0

Oggi proverò con un esempio a mostrarti come affrontare un progetto SEO facendoti le domande giuste. Si parla di epistemologia e dell’età dei perché.

I bambini hanno parecchie più risorse di noi. l’altro ieri mattina sono arrivati qui alcuni parenti da Carpi, facendo un viaggio di 6 ore. La loro figlia di 7 anni, Alessia, era come se questo viaggio non lo avesse proprio sentito, tant’è che nel pomeriggio è venuta a passeggiare con me e Claudia per 4 chilometri senza battere ciglio. I grandi a un certo punto si stancano, i bambini no, cioè pure loro, ma non quando sono entusiasti… e loro sono molto più entusiasti di noi.

Coltivare l’entusiasmo

Crescendo tendiamo a perdere quel senso in più che hanno i bambini, il senso della felicità, l’attitudine naturale ad andare verso quello che ci fa bene e allontanarci da ciò che fa male. Lo perdiamo per via del fatto che i genitori sono quasi sempre degli incompetenti e il sistema educativo è peggio che andar di notte. Queste due agenzie di socializzazione riescono in pochi anni a trasformarci in perfetti impiegati, bravi a eseguire ordini, molto meno a ricordarci che ci sono  una quantità di cose meravigliose, che solo a vederle ti si apre il cuore.

Possiamo costruire un ponte che ci ricolleghi a quell’inesauribile fonte d’energia alla quale attingono i bambini? Assolutamente sì, anzi dobbiamo, ma all’inizio c’è da sforzarci un po’, perché nel frattempo ci hanno sradicato quel senso di stupore che da bambini ci faceva emozionare davanti alle cose più semplici. Per uscirne devi cominciare ad osservare le cose che hai intorno con attenzione, devi notarle come se fosse la prima volta che le vedi. All’inizio ti sembrerà un po’ strano, infatti ti suggerisco di farlo quando sei da solo, ma ad un certo punto potresti notare qualcosa di particolare. Un “combing” fatto bene, nel giro di qualche giorno potrebbe portarti a vedere qualcosa in quel filo d’erba che spunta dal marciapiede sotto casa, qualcosa che da bambino vedevi chiaramente e che poi hai dimenticato. Quando arrivi a vederlo non fermarti, continua. Cominceranno a succederti una serie di cose insospettabili.

Tutti i Perché della SEO

Quando un adulto prova stupore, le prime domande che si pone sono “come ha fatto?” oppure “come si fa?”, quando invece è un bambino a provare stupore, solitamente si chiede “perché?”. A questo aggiungi che lo stupore in un adulto è un fenomeno raro, mentre un bambino passa l’intera giornata a stupirsi di qualunque cosa, soprattutto tra i 5 e i 10 anni, quella che viene appunto chiamata età dei perché. È un periodo in cui molti genitori farebbero volentieri a meno di rispondere alle decine di domande che ogni giorno gli vengono poste dai figli. È in quel periodo che la maggior parte dei genitori fallisce per manifesta incompetenza, ma questa è un’altra storia, veniamo alla SEO.

Cos’hanno in comune tutti i titoli di Aranzulla?

salvatore aranzulla
salvatore aranzulla

Uno dei meccanismi logici che ho individuato per guardare attraverso le serp è proprio l’integrazione della domanda perché alla domanda come si fa, che come sai impera sul web. Dal momento che “i grandi” vogliono sapere come si fa qualcosa e non perché, il web è pieno di tutorial che rispondono a questo tipo di interrogativo. Nel momento però in cui riprendi a farti certe domande, ti accorgi che se la conoscenza è una strada dritta, i perché costituiscono gli incroci, cioè quegli elementi trasversali che consentono la connessione tra argomenti che pur separati per certi versi, sono di grande interesse per le stesse persone. I perché servono ad introdurre argomenti (come dico sempre) pertinenti, NON rilevanti e ad elevato volume di ricerca.

Esempio (concretissimo)

dal come al perché
dal come al perché

Non venirmi a chiedere il link esatto e non ti lamentare del fatto che dico di condividere e poi non lo faccio, perché per me condividere significa proporre spunti che aprano la mente, non passarti la pappa pronta. Fatta questa premessa, immagina di voler posizionare la categoria specifica di un e-commerce per “profumeria online”. Immagina di creare un contenuto interno d’appoggio (con link alla pagina obiettivo) che sviluppi tutti i topic pertinenti con “profumo”. Ora costruisci un modello LDA distribuendo all’interno dello stesso documento i termini che spiegano il motivo per cui ci serve un profumo, integrandolo tutti gli aspetti legati al com’è fatto e come si sceglie. 

Perché dobbiamo acquistarlo?

Ma è semplice, per conquistare le ragazze! Pensavi esistesse un altro topic più pertinente, meno rilevante e a così alto volume di ricerca? Si sarà posizionato bene? Prova a scoprirlo tu.

Adesso, buona caccia!