Caso studio di semantica applicata: alla ricerca del Topic N

by francesco 2.3K views0

luigi luongo
luigi luongo

Sono lieto di presentarvi il guest post di un mio amico SEO davvero molto attento che si chiama Luigi Luongo. Leggete un po’ cos’è riuscito a fare sfruttando Google News e la semantica…

In questo articolo vorrei parlarti di un mio personale caso studio che mi ha fatto riflettere in questo lungo ponte appena passato. Qualche settimana fa, parlando con Francesco di semantica abbiamo affrontato il discorso sul Topic NProvando ad applicare la strategia in maniera mirata ad uno degli articoli che ho scritto, per un sito che sto posizionando, ho notato un sorprendente risultato. 

Dalla 32° posizione in SERP, ottenuta in circa due settimane di lavoro sull’ottimizzazione del contenuto, alla 10° posizione, in 3 giorni, con l’aggiunta del Topic N.

Ecco come ho applicato questa pratica ad uno dei siti che utilizzo come banco di prova.

Piccola premessa

Mio fratello, laureando in economia, gestisce un blog sul Forex (Forex Trading Pratico). Una mattina di inverno mi chiese di dargli una mano a posizionarsi. Gli ho detto: “ok ma in cambio mi lasci fare qualche piccolo esperimento? Non sapeva ancora a cosa andava incontro. Si sa l’amore fraterno non sempre è incondizionato! “

Scherzi a parte, visto che il mondo del forex mi piace molto ho iniziato ad aiutarlo.

Essendo un mercato dove i broker fanno il bello e il cattivo tempo non è proprio una cosa semplice posizionarsi per chiavi che hanno un po’ di traffico. Soprattutto per un sito di qualche mese e con all’attivo alcune centinaia di post. 

Il mercato del forex, come altri mercati su cui ho avuto modo di lavorare, è strano perché c’è poco traffico ma quel traffico vale molto in termini monetari.

Da dove partire? 

Ho iniziato con una strategia di base che includeva, tra le altre cose, la semantica. Questo mi permetteva di “spingere” alcuni argomenti e nello stesso tempo creare il valore e l’utilità che in quel momento in SERP scarseggiava per non dire che era del tutto assente. 

Nell’articolo che volevo posizionare si parlava di cosa sia una strategia nel forex e come riconoscere una bufala. 

Ecco cosa ho fatto: 

•Analizzato la SERP e appuntato tutti i campi semantici che comparivano

•Creato un piccolo vocabolario di termini e sinonimi del settore

•Analizzato i forum principali e appuntato le domande più frequenti

•Preparato il contenuto. Conoscendo la materia è stato abbastanza semplice

Pubblico l’articolo il 27/03 ed inizio a monitorare il posizionamento del post, i link che ottiene e i segnali sociali. Dopo una settimana circa il post ottiene una posizione media pari alla 29°, dopodiché il contenuto, prima di stabilizzarsi, inizia ad oscillare per poi fermarsi alla 32° posizione. Non male per un sito giovane, con pochi link, poca autorevolezza e pochi contenuti.

La mia domanda però continuava ad essere: posso migliorare ulteriormente il posizionamento del contenuto che ho scritto? Ecco qui che arriva la chiacchierata con Francesco riguardo la teoria sul Topic N. 

Dopo qualche analisi su Google News è saltata fuori la notizia che cercavo relativa all’argomento scritto ma non strettamente correlata al topic trattato, il famoso Topic N

La crisi Ucraina.

Come ho deciso che questo era il Topic N che faceva al caso mio?

Per deduzione logica avvalorata da test sul campo! 

E’ un argomento di cui si parla molto in questo periodo sia sulle testate giornalistiche più diffuse sia nei blog di attualità. Ho notato, inoltre, che questa stessa notizia era stata ripresa da un sito, mio competitor, che aveva già associato questo argomento al movimento dei mercati finanziari di quei giorni. 

Deduzione logica:

Una strategia di forex è un argomento strettamente correlato ai mercati finanziari e una news (come la crisi in Ucraina) crea volatilità sul mercato. La volatilità è uno dei principi su cui si può basare un metodo di trading. Incastrando i pezzi del mosaico ho deciso che il mio topic N poteva essere questo argomento. 

Dalla teoria alla pratica

Una volta inserito questo concetto all’interno del post dopo soli 3 giorni il contenuto è passato dalla 32° posizione alla 10°. E se non avesse funzionato? Mi sarei ingegnato per provare un accostamento diverso.

Conclusioni

Un risultato che reputo molto interessante, continuerò a monitorarlo e ad ampliare il contenuto in base alle ricerche degli utenti. Rafforzerò questo sub-topic per riuscire ad emergere a poco a poco tra la moltitudine di siti sul forex, molti dei quali di proprietà dei broker.