Piattaforme di content marketing? Ho provato WhitePress e ve la racconto

by francesco 1.6K views0

Questo articolo nasce da una collaborazione con WhitePress, una società internazionale che mi ha chiesto di dare un’occhiata alla loro piattaforma di content marketing ed esprimere una valutazione personale.

Quello che vorrei fare oggi è provare a chiarire una volta per tutte se questo tipo di piattaforma sia davvero utile, a quali condizioni e per quali progetti web in particolare. Ma prima di esprimere la mia valutazione – che per inciso, sarà obiettiva – descriverò quello che ho potuto vedere navigando all’interno del sito web.

Cos’è Whitepress

WhitePress è una piattaforma che permette di gestire l’intero processo di produzione e distribuzione di contenuti testuali in 21 lingue. Se ad esempio sei un inserzionista, puoi pubblicare i tuoi articoli su più di 38.000 siti web e blog.

Whitepress

Team locali e servizio di copywriting

I team locali di WhitePress forniscono supporto linguistico e coordinano l’inserimento degli articoli. Al di là di questo è anche possibile ordinare copywriting in lingua locale.

Monitoraggio delle pubblicazioni per 12 mesi

Sulla piattaforma c’è un modulo speciale di monitoraggio degli articoli pubblicati che controlla ogni giorno se l’editore ha cambiato qualcosa nell’articolo per i 12 mesi successivi alla pubblicazione. 

Scelta del sito web e del tipo di contenuto

Puoi sceglierli in base a varie caratteristiche come il tema del sito web, la valutazione dello stesso attraverso metriche fornite da Ahrefs, Alexa, Majestic e Moz, la durata della pubblicazione, la quantità e la tipologia di immagini presenti o quella dei backlink verso il tuo sito web.

Scelta del sito publisher e del tipo di contenuto

Puoi scrivere tu stesso il contenuto, oppure ordinarne la scrittura al sito web che lo ospiterà, o in alternativa farlo realizzare da uno dei copywriters affiliati al progetto Whitepress.

Un aspetto importante riguarda la qualità del contenuto. In questo senso WhitePress fa un lavoro che tende a garantire al massimo gli inserzionisti, facendo in modo che il pagamento arrivi al publisher e/o al copy, solo se l’articolo sarà effettivamente rispondente alle richieste dell’inserzionista. In questo senso WhitePress prevede diverse tipologie di prezzo per singolo contenuto, principalmente in base alla lunghezza del testo e al grado di specializzazione richiesto. Ad esempio, per articoli molto tecnici o sui argomenti delicati come la salute o legali, non basterà saper scrivere in italiano… cosa che comunque non darei per scontata.

Prezzi e tipologie di contenuti

Un altro aspetto interessante che hanno curato è la misurazione del traffico e del coinvolgimento direttamente attraverso la piattaforma, mediante l’utilizzo di uno script di tracciamento per vedere in tempo reale traffico e livello di coinvolgimento degli utenti sulla pagina.

E per i publisher?

I publisher sono coloro che mettono il proprio sito web a disposizione per la pubblicazione di articoli. Esattamente come per gli inserzionisti, c’è una gestione interna che permette facilmente di accertarsi che l’articolo non sia copiato e in ogni caso il publisher può rifiutarsi di pubblicare un contenuto che ritiene poco valido. È possibile fissare il proprio prezzo e i pagamenti sono garantiti entro un giorno dall’emissione della fattura.

Cosa ne penso, sul serio.

Intanto penso che le cose bisogna provarle. Penso che una piattaforma del genere possa rendere molto facile la vita di un imprenditore che vuole far conoscere il proprio progetto facendone parlare da altri. Penso però che una piattaforma come WhitePress non andrebbe utilizzata guardando solo le metriche quantitative dei siti web “papabili”, alla ricerca del miglior rapporto tra Alexa rank e il prezzo richiesto dal publisher.

E fondamentalmente penso che i backlink debbano essere relazioni tra persone che con-corrono a creare valore verso uno stesso pubblico di riferimento, non solo collegamenti ipertestuali con caratteristiche tali da migliorare il posizionamento nei motori di ricerca. Il backlink mi interessa solo se sposta davvero le persone da un sito web all’altro, magari per un buon motivo.

C’è poi la questione del tipo di contenuto. Una piattaforma come WhitePress produce sostanzialmente contenuti testuali, ma oggi sappiamo che un buon contenuto può essere “altro” rispetto al testo, quindi prima di utilizzare un servizio come questo, mi interrogherei sul tipo di contenuti che mi occorrono, perché se è vero che per certi argomenti occorre scrivere (e tanto), per altri occorre produrre video o presidiare piattaforme diverse con contenuti visuali o Podcast. Insomma, di quali contenuti hai bisogno?

Come userei Whitepress

Per me WhitePress può essere un ottimo strumento per fare branding di un progetto web, ma anche per individuare potenziali partners sul business. Utilizzerei il loro motore di ricerca interno avanzato per selezionare i siti web più interessanti per il tema di mio interesse, dopodiché avvierei una fase esplorativa tesa a capire da chi è frequentato il sito web e perché. Un goal in questa fase potrebbe essere capire, al di là della pubblicazione di un contenuto, come creare un rapporto di partnership reale con il titolare del sito web in questione.

Sostanzialmente ogni volta che produco una pianificazione strategica, tiro giù liste con centinaia di siti web a tema usando Semrush, ma di tutti quelli che individuo, sono pochi quelli davvero disponibili a collaborazioni. In questo senso WhitePress può essere una gran cosa, perché ti mette in contatto con i siti web a tema che in più hanno già dichiarato la loro disponibilità e apertura alla collaborazione.

Si tratterà dunque di scartare quei progetti che nascono unicamente per venderti un backlink e concentrarsi sui progetti veri, ben posizionati e aperti alla costruzione di relazioni durature. Il senso è che WhitePress ti aiuta ad aprire una porta, ma non per questo devi fermarti sulla soglia. Dietro un publisher c’è spesso una persona con la quale sviluppare anche pubbliche relazioni, quindi perché no, si parte dall’articolo ospitato e si arriva a fare webinar insieme su un argomento di interesse. Insomma, entraci dentro!

In conclusione usa WhitePress per ottenere un buon contenuto su un buon sito web, con la consapevolezza che un buon sito web DEVE fare riferimento a una o più persone con cui sviluppare una relazione utile a far crescere entrambi i progetti.

Quindi scegli bene.