Intervista SEO: Michele De Capitani

by francesco 1.4K views0

Michele De-CapitaniGià da 10 anni sulla scena, Michele De Capitani ha l’indubbio merito di aver contribuito all’evangelizzare il nostro Paese alla SEO guidando la sua agenzia e partecipando a eventi su e giù per l’Italia.

Salutiamo Michele con il più classico: rispondi tranquillamente, tua madre comunque non lo scoprirà…

1) In che anno hai cominciato e soprattutto perché? (puoi ancora smettere)

Ho iniziato a fare i primi test SEO nel 2004.. azz sono già 10 anni! 

2) Come hai imparato a fare SEO?

Non credo di essere “imparato”, a mio avviso la SEO e il marketing corrono troppo velocemente per permettere a chiunque di poterlo affermare. 

L’infatuazione per la SEO è nata dopo aver conosciuto Enrico Madrigrano al corso di posizionamento, quel giorno del 2004 decisi che il posizionamento sui motori di ricerca sarebbe stata la mia specializzazione (all’epoca ero impiegato nell’ufficio marketing di una grande multinazionale e aspiravo, lavorando la notte, ad aprire la mia web agency… le idee però non erano molto chiare, sino appunto al giorno del corso).

Successivamente ho fatto ancora qualche corso, ma ciò che ho appreso è almeno al 50% esperienza e test sul campo di reverse engineering, oltre che naturalmente la condivisione delle esperienze e strategie di amici e colleghi SEO sui vari forum (impossibile per me non citare il Forum GT dove da utente alla ricerca insaziabile di informazioni, sono divenuto moderatore dell’area Consigli SEO e Penalizzazioni).

3) Cosa faresti a Matt Cutts se vi trovaste di notte da soli in un vicolo buio e senza telecamere?

Lo ringrazierei, infatti proprio grazie a lui (eufemismo) sto crescendo come professionista e, altrettanto, sta facendo la mia azienda evolvendo in qualcosa di ancora più articolato ed appassionante: il marketing.

Certo gli chiederei di essere meno criptico, più diretto e costante nelle comunicazioni… inoltre un pizzico di coerenza in più non farebbe male. 

4) Quali sono i migliori 10 SEO italiani? In base a cosa li giudichi?

Credo che il SEO così come si considerava qualche anno fa non esista più.. quindi questa lista è tutta da riscrivere, oltre che da rinominare: “Chi sono i migliori web marketer in Italia?”

Il marketing si giudica dai risultati, quindi dalle vendite/profitti che genera. Questo è l’unico parametro di valutazione.

5) Quali sono le condizioni di lavoro ideali e le peggiori per un SEO?

Ideali = quando si ha fiducia e collaborazione proattiva del cliente

Peggiori = quando il cliente crede che il successo dell’attività dipenda esclusivamente da me

6) Quali software utilizzi per fare SEO?

Excell è certamente la base di tutto.. poi nel tempo mi sono costruito dei tool personali per l’ottimizzazione e la diagnostica.

Poi naturalmente tool di monitoraggio e analisi dei backlinks come Semrush.com e Masjesticseo.com.

Inoltre software di crawling come Xenu e Screaming Frog sono utilissimi per analizzare velocemente i propri siti e quelli dei competitors.

7) Quali consigli daresti a un SEOFITA? (giovane sulla cattiva strada)

Studia come un tecnico, agisci come un Marketer.