Le migliori tecniche SEO? Avere cura.

by francesco 971 views0

Oggi finalmente ti voglio parlare di come tirare fuori il coniglio dal cappello. Lo farò condividendo alcune osservazioni su pratiche a mio avviso deprecabili, che riguardano il rapporto con i clienti e quindi con il lavoro che si svolge per questi.

avere cura
avere cura

È ormai cosa nota, che i vecchi trucchi da “black hat” per migliorare la posizione sulle serp, siano argomenti più interessanti per gli storici del SEO che non per chi invece si occupa concretamente di fare posizionamento organico.

 

Oggi, più che di trucchi e tecniche in senso stretto (per quello ci sarà tempo e modo), voglio parlarti subito di qualcosa che secondo me è parecchio più importante e che non dovresti dimenticare mai.

 

Prenditi cura del lavoro!

 

Se coltivi un orto a pomodori, melanzane e lattuga, pensando solo a quando saranno in tavola, ti conviene pensare alle ricette di nouvelle cuisine, perché a tavola non ci porterai tanta roba.

Allo stesso modo, se consideri solo il tuo cliente come una persona che a fine mese deve bonificarti il pattuito e che merita attenzione e cura solo in virtù di questo, allora credo che hai sbagliato mestiere…e presto o tardi te ne accorgerai.

 

Una cosa che dico spesso ai miei allievi, è che il mio lavoro è sorprendente, perché mi porta ad approfondire la comprensione in merito ad argomenti che non mi sarebbe mai venuto in mente di voler conoscere…ma neanche alla lontana! Ecco perché passo le mie giornate a leggere di tecniche sulla ricostruzione unghie, incapsulatura di sementi industriali, librerie archeologiche, procreazione medicalmente assistita ecc. ecc. ecc..

 

Credo fermamente che lo strumento per le parole chiave di Google AdWords sia un tool fondamentale per scegliere le keywords da strutturare per il seo copywriting. Però l’ottimizzazione per i motori di ricerca è solo un (importante) passo.

 

Insomma, lo diceva anche Hemingway, che se vuoi scrivere un romanzo su di un tema preciso – e aggiungo – se vuoi parlare di qualcosa o fare web marketing su di un progetto specifico, deviessere padrone dell’argomento, altrimenti per quanto tu possa sforzarti, non aggiungerai granché alla moltitudine di cose già dette, già scritte…già viste.

 

Da qui la cura per l’orto. I risultati vanno coltivati. Un amico cuoco, mi ricorda che a parità di ingredienti e modo di preparazione, la pasta e fagioli riesce più saporita, se rimani sempre vicino ai fornelli. Non riesce a spiegarselo, ma è così.

 

In definitiva, riferendomi ai colleghi/competitor seo specialist, posso affermare con convinzione, che non mi fanno tanta paura quelli che hanno un amico a Mountain View, quanto quelli che si dedicano con amore al lavoro di ottimizzazione, produzione di materiali e di link building.

Ecco il post da figlio dei fiori. L’amore vince!