Social Media Reboot allo IAB Forum

by francesco 1.3K views0

Iab Forum 2015
Iab Forum 2015

L’1 e il 2 dicembre sarò a Milano per partecipare allo IAB Forum in qualità di Brand Ambassador per Semrush. L’argomento di cui mi occuperò sono i social media, ora ti spiego perché.

È insolito che io parli di social media durante una conferenza, ma questa non sarà una conferenza come le altre, perché per la prima volta cercherò di condividere il mio metodo per l’analisi e la ricerca dei concetti, quelli che utilizzo come segnali deboli, quelli che di debole hanno solo il nome, perché riescono ad avvicinare documenti web diversi per argomenti correlati.

 

Posso usare i social media per aumentare il traffico organico?

Questo il tema che tratterò durante il mio intervento del 2 dicembre alle 15:00. Intanto, visto che sono ansioso di incontrarti, ti anticipo che parlerò di un grosso problema dei software di monitoraggio delle parole chiave: trovano le chiavi correlate, ma non sempre quelle che servono davvero, cioè quelle che identificano i famosi Topic N di cui parlo sempre.

Un Topic N è un argomento pertinente con il contenuto da posizionare, ma non rilevante rispetto ad esso, vale a dire che i documenti web meglio posizionati per la mia keyword di interesse, non lo contengono, eppure lo stesso topic è rilevante per le stesse persone a cui interessano gli argomenti trattati nel mio documento web, come in quelli meglio posizionati. Dal momento che in essi il topic non compare, sarà difficile che i software di monitoraggio come il keyword planner tool, riescano a individuarlo e propormelo tra le chiavi related.

 

Chiavi correlate o termini correlati?

Il problema dei software è che per l’appunto individuano chiavi correlate, mentre Google utilizza l’intero testo di un documento web per determinarne il valore in sé e la relazione con altri documenti simili. Occorre studiare quindi i termini correlati, non le parole chiave. Tutti i termini, vale a dire che dobbiamo fare ciò che ci siamo disabituati a fare da quando esistono i software: leggere articoli, comprenderne il senso e osservare coi nostri occhi le pagine web che li contengono.

 

Cosa c’entrano i social media con il traffico organico?

Per lungo tempo i SEO hanno ragionato di social media rispetto a segnali come la quantità di condivisioni, like, tweet, share e menzioni varie (soprattutto eventuali). Tali segnali a detta dei principali studi sui fattori di ranking, avrebbero una rilevanza nel posizionamento organico. In realtà se lo determinano lo fanno indirettamente, producendo interesse rispetto a un documento web.

Quella che però è la reale rilevanza dei social media rispetto al ranking nei motori di ricerca, almeno secondo quello che mi sembra di capire dopo un paio di anni di test su vari segmenti di mercato, è che nei post le persone sviluppano sfumature di significato pertinenti con quello che poi cercano su Google, vale a dire che osservando bene, potresti accorgerti come da un lato ci siano i siti web aziendali che trattano un argomento, mentre dall’altro ci sono persone che di quell’argomento scrivono facendosi domande precise, di cui non si tiene conto finché non si sviluppa un buon social media monitoring.

 

Il nuovo social media Tool di semrush

Laddove non puoi arrivare con l’estrazione di related keywords, può essere estremamente utile dare un’occhiata al modo in cui le persone parlano degli argomenti di tuo interesse nelle piazze principali su cui tali argomenti vengono discussi. Se però ti manca il tempo di leggere TUTTE le conversazioni sull’argomento di tuo interesse e soprattutto se non sai come cogliere quelle più rilevanti, troverai nel nuovo social media tool un alleato prezioso, perché ti consente di tenere sott’occhio le principali discussioni sui canali social dei tuoi concorrenti, fornendoti indicazioni utili sul livello di apprezzamento e partecipazione intorno ad esse.

 

Ti aspetto a Milano

Sarò allo IAB Forum sia l’1 che il 2 dicembre, quindi probabilmente in due giorni interi, le cose più interessanti non verranno fuori sul palco, ma nelle chiacchierate in sala. Sarò felice di incontrare le mie amiche Julia e Kate e di stringerti la mano, se vorrai farmi l’onore di esserci.