SEO CMS Bologna 6 Maggio 2016

by francesco 1.4K views0

evento seo cms
evento seo cms

Un evento in cui si parlerà di come risolvere i problemi SEO legati ai principali CMS. Vuoi vedere che imparo qualcosa pure io? Sarebbe pure ora…

Se segui le cose che faccio, saprai che vado raramente per conferenze, non più di due o tre volte l’anno. Mi dico (e mi dicono) sempre che dovrei farne più spesso, eppure confesso che mi è difficile organizzarmi. Anche con Claudia si dice sempre che sarebbe bello passare più fine settimana in giro, poi sistematicamente non si organizza nulla: SEO, orto, birra, (pochi) amici, musica e ancora SEO. Tutto qui.

Così, quando Stefano Rigazio mi ha contattato per invitarmi al SEO CMS di Bologna, ci ho messo poco ad accettare, e per altro viene anche Claudia, così uniamo l’utile al dilettevole.

La città, le persone, l’hotel

Bologna è la città di Giorgio Tave, di Jacopo Matteuzzi, di Flavio Mazzanti e di tanti altri colleghi che stimo. Mi piacerebbe incontrarli, ma considerando che passeremo tutto il giorno al SavHotel per l’evento, so che non sarà possibile. Aspetta però, gli amici Rigazio e Palermo hanno organizzato proprio un eventone, mettendo in mezzo un sacco di personcine niente male, tipo i miei amici Giampaolo Lorusso, Salvatore Russo, Ivan Cutolo, Andrea Saletti, più uno stuolo di esperti sviluppatori e web designer specializzati principalmente in Joomla e WordPress.

Il problema SEO / CMS

Molto spesso mi arrivano siti web da analizzare lato SEO, in cui si è lasciato che fosse il tema a decidere la distribuzione e l’assetto dei link interni. Talvolta gli stessi siti presentano tempi di apertura pagina imbarazzanti, a causa di fogli di stile annidati e classi css richiamate senza un perché. Sotto quest’aspetto posso dire che si stava meglio quando si stava peggio, nel senso che quando non c’erano i CMS e i siti web venivano sviluppati pagina per pagina, per lo meno potevi (anzi dovevi) decidere cosa mostrare e in quale punto. Diciamo così, oggi Google è costretto ad aumentare a dismisura le risorse di scansione, altrimenti con tutta la roba “in più”, che è costretto a indicizzare, si capirebbe ben poco di quello che i progetti web vogliono comunicare.

Perché SEO e CMS

La SEO in senso stretto è essenzialmente una disciplina legata a due termini, economia e direzione. Economia significa che devi evitare di far sprecare risorse a Google, direzione significa che devi orientare i bot verso i contenuti business. Se per costruire la “buona direzione” occorre riflettere più che altro sugli obiettivi del progetto, conoscere bene il CMS su cui lavori è essenziale per ragionare in termini di economia delle risorse di scansione.

L’evento

Per questo motivo all’evento saranno presenti sviluppatori e web designer specializzati nei principali CMS. Il focus sarà proprio capire come ottenere una buona SEO sfruttando le potenzialità del content management system. Se per guidare in sicurezza un’auto potente devi sapere cosa c’è sotto il cofano, allo stesso modo, se vuoi godere dei vantaggi offerti da queste tecnologie, devi comprenderne la logica, conoscerne peculiarità e difetti o per lo meno averne una buona infarinatura. Sì, mi sembra un buon investimento.

Conclusioni

Poi ci si vede, spero anche con Kate Makulova di Semrush, che mi ha detto dovrebbe esserci, ma pure con Nicola Battistoni, colui che più di tutti detiene la verità. Poi se me lo permetti, un pizzico di rammarico per il fatto che a questi eventi si incontrano sempre e solo gli amici, quasi mai i detrattori, coi quali invece non sono mai riuscito ad avere un confronto nel merito, solo schermaglie gratuite nei social. 

L’altro giorno un amico mi ha detto che all’Advanced SEO Tool a un certo punto è scoppiata una mezza “disturbata” tra chi parlava delle mie teorie sul Topic N e alcuni Guru che ne sostenevano l’inefficacia (avendo letto studi americani importantissimi). In effetti mi faccio volere talmente bene, che nemmeno serve farsi vedere spesso in giro.

Però al SEO CMS ci sarò e parlerò di alcuni nuovi case study sviluppati a partire da riflessioni di quelle sicuramente sbagliate, che però funzionano perché sono fortunato. 

Ah, tu ci vieni a Bologna?