Se Stai Scrivendo il Curriculum…

by francesco 2.3K views0

Come preparare il curriculum vitae per trovare lavoro? Secondo me non dovresti pensarci affatto, ché non c’è niente di peggio del CV. Provo a spiegarti perché.

se stai scrivendo il curriculum
se stai scrivendo il curriculum

Il Curriculum vitae è l’ultimo atto di una rappresentazione di cui non sei protagonista, né autore, né tantomeno regista. Eri lì e ti hanno scritturato perché erano costretti a farlo. Già quando sei nato ti aspettavi delle congratulazioni e invece ti hanno messo il nome di uno zio suicida. Il sipario si alza con te che sei seduto dietro ad un banco di scuola assieme ad altri bambini tutti vestiti allo stesso modo. Se ti alzi in piedi ti sgridano, ma non sai bene perché. All’inizio pensi sia solo un gioco, ma più passa il tempo e più ti accorgi che non c’è niente di divertente. Sei lì perché devono insegnarti a stare al tuo posto nella società (occidentale).

Il tempo passa e il tuo senso della felicità viene via via distrutto fin quando non riesci più a capire da solo cosa è bene e cosa è male per te. Tutte le forme di vita nell’universo ci riescono tranne noi, proprio perché questa facoltà naturale ci viene strappata via tra i 5 e gli 8 anni.

Poi ad un certo punto, dopo altri vent’anni circa, ti viene chiesto di preparare il tuo curriculum vitae e là nascono parecchi problemi. Ma partiamo dai rudiments.

 

Cos’è un curriculum vitae?

Si tratta in sostanza di una selezione delle tue capacità, utile per descriverti alle aziende presso le quali ti interesserebbe lavorare. È un racconto sistematizzato di certe tue esperienze, non di tutte, solo di quelle utili al fine di capire se il tuo profilo rispecchia le caratteristiche richieste dai recruiter in cerca di personale per l’azienda in cui lavorano.

Se quindi ti interessa lavorare in un’azienda che produce software, probabilmente ometterai la tua esperienza estiva come bagnino a Ostia, per capirci. Non interessa. Il CV deve essere orientato.

 

Problema numero uno

Tante persone non sanno di preciso cosa vogliono e di conseguenza non hanno idea di cosa selezionare per il CV. Il risultato è un’insalata più o meno sensata di esperienze varie, quando ci sono, che nella migliore delle ipotesi genera confusione in chi legge (e pure in chi scrive).

 

Problema numero due

Quando invece sai cosa vuoi, la selezione è corretta, ma il tuo CV non dice un’accidenti di niente su di te. A questo punto sei proprio un numero, pronto come si dice a “fare numero”, ad essere un numero. Un soldato addestrato a svolgere una mansione. Dovresti esserne felice, perché è esattamente ciò per cui sei stato preparato fin da quando avevi 5 anni. Sei felice? #Bravoh.

 

Perché NON scrivere il Curriculum Vitae

Quando fai girare il tuo curriculum, quando lo spedisci ad aziende che hanno posizioni aperte o per una candidatura spontanea, che tu sappia cosa cerchi oppure no, hai già perso. Per quello che ho scritto prima, la soluzione ideale per il curriculum è NON PREPARARLO. 

 

Piuttosto che cercare lavoro, comincia a lavorare. Fallo subito!

Se hai la fortuna di sapere cosa ti piace, comincia immediatamente a sviluppare la tua passione, parlane sul web, cerca altri con gli stessi interessi e incontrali di persona, soprattutto frequenta community in cui ti risulti possibile prestare soccorso, aiutare altri utenti, SERVIRE creando valore. Invece di trascorrere due anni della tua vita facendo corsi su come trovare lavoro e su come scrivere un curriculum vincente, impegnati per mostrare al tuo pubblico di riferimento che sei una persona appassionata e competente nella tua materia, una persona su cui si può contare. 

Spesso leggo post di aziende che non riescono a trovare SEO da assumere, perché i migliori sono (quasi) sempre indipendenti e non stipendiabili. Sono su Google, nei forum, nei gruppi Facebook, ovunque meno che a lavorare su come migliorare il proprio Curriculum Vitae.

E tu, quante lingue conosci? Sei auto munito? Soprattutto, qual è la tua attitudine a lavorare in team? 😀