#Primialprimo, come ragionerei se gareggiassi

by francesco 1.9K views0

Te lo dico, mi dispiace non poter partecipare. Spero che dopo questa sfida vorrai lanciarne una tu, così che io possa essere della partita, intanto ti racconto come avrei affrontato questa.

primialprimo
primialprimo

#Primialprimo è una sfida aperta ai Fatti di SEO, per la quale ci si confronta sul posizionamento organico del proprio sito web (su hosting gratuito di terzo livello), per la query Festa del lavoro. Intanto se non lo hai già fatto, leggi il regolamento e iscriviti pure, perché la challenge va avanti fino al 1° maggio e i premi messi in palio daSemrush sono decisamente invitanti.

Lo spirito della competizione

A me piacciono quelli che si ammazzano di lavoro per vincere, ma anche quelli che vincono senza competere. Per questo motivo spero che Primialprimo sia un modo per confrontarsi al di là delle differenze tra white, black, grey, green e gold hat, per il solo fatto che siamo una comunità in crescita ogni giorno nel dialogo, nello scontro, nella partecipazione. Non vuole essere una sfida del tipo tutti contro tutti, ma un gigantesco urlo verso il cielo (alla Ligabue proprio) per mostrare all’Italia che questo mestiere esiste e ci si può vivere. 

Sì, l’obiettivo più importante di Primialprimo è arrivare al 1° maggio facendo parlare del nostro “lavoro”, del mestiere della SEO, fino a raggiungere tutti quei soggetti tra istituzioni e aziende, che ancora non sanno di cosa ci occupiamo o che considerano ancora superflue le nostre attività.

Festa del lavoro, come fare

< Aranzulla > Se hai già aperto il tuo dominio di terzo livello, probabilmente in questi giorni ti starai chiedendocome sviluppare un progetto SEO che ti consenta di posizionarti per la keyword “festa del lavoro”. So che la sfida ti sembra difficile, ma se ti concentri e segui queste prime indicazioni, potresti ritrovarti sulla strada giusta per ottenere il tuo posizionamento. Vediamo come. < /Aranzulla >

Entra nella query

Festa del lavoro è una query dal volume di ricerca variabile e trend costante. Se inserisci la chiave in Google Trends puoi notare come in effetti venga ricercata sempre tra aprile e maggio. Questo deve metterti in guardia dal sederti sugli allori, perché quando pure a fine marzo tu fossi il primo su Google per la query di interesse, nel mese di aprile potrebbe cambiare tutto sulla base di correlazioni che non ci sono perché attengono ad argomenti che ancora non esistono.

Comincia quindi con il trovare chiavi correlate e a corrispondenza di frase facendo keyword research, sviluppa i contenuti in base a quello che vedi in questo momento e strutturali portando la scansione verso le pagine ottimizzate per le chiavi più forti. Ti suggerisco infine di ottimizzare la homepage per la chiave Festa del lavoro e verticalizzare (con link) su di essa gli articoli più forti.

Uno schema procedurale (onsite)

 – Keyword research

 – Ottimizza la Home

 – I contenuti di approfondimento spingono i più forti

 – I più forti spingono la home con anchor festa del lavoro

Il colpo da maestro

Secondo me questa partita si giocherà su Google news. Il SEO più abile, sarà colui che saprà trovare e utilizzare prima degli altri, la notizia di cui a metà aprile i giornali staranno parlando in relazione al primo maggio. Può trattarsi di politica, di elezioni, di sindacati o addirittura di ospiti illustri che saranno presenti al concerto dei lavoratori. 

Sarà bello vedere anche come i vari SEO sceglieranno di muovere link esterni verso i loro progetti e sarà soprattutto interessante capire come e se funzioneranno per una query che acquisisce tanto volume di ricerca in (e per) così poco tempo.

Conclusioni

Spero davvero che sapremo far tesoro di quest’esperienza, che sia un momento per imparare cose nuove tutti insieme. Spero perché no, che Primialprimo rappresenti una bella ribalta per chi se lo merita, ma che soprattutto contribuisca a farci vedere, TUTTI.

Spero.