Piccoli Passi, amici miei…

by francesco 744 views0

fatti di seo
fatti di seo

Ovvero, come trasformare una community di SEO che pensano e vivono ognuno per conto proprio, in un gruppo di lavoro organizzato. Idee, spunti, suggerimenti…

La settimana scorsa ho scritto di come sarebbe bello mettere insieme 200 SEO per una settimana a lavorare su di un’unica keyword molto competitiva. L’ho fatto perché sto cercando un modo per far emergere non solo le competenze che esistono nella nostra comunità (non parlo solo dei Fatti), ma anche le specializzazioni di ciascuno. Mi piacerebbe contribuire a creare le condizioni per fare il gioco dei SEO, non quello di Google. Amici come Simone Righini si sono sempre lamentati del fatto che Google fa quello che vuole e che finché siamo ognuno per sé, la situazione non cambierà.

La cosa divertente è stata che sotto quel mio post nei Fatti, si è aperta una discussione in cui si è proposto di tutto, dall’organizzarci in cooperative all’affittare condomini. 

Certo non è lo slancio che manca nel gruppo. Bene. 🙂

Un paio di giorni dopo mi sono ritrovato due domini (fattidiseo.it e .com) registrati da Valerio Novelli, la cui buona fede è stata ampiamente dimostrata dal fatto di avermeli subito trasferiti.

Ora le strade sono tre:

1) Creare un Wiki Forum? Come ho già detto, non vorrei creare un nuovo forum, perché mi sembra che ce ne sia già uno, quello di Giorgio Tave, sul quale è stato (e viene) fatto un ottimo lavoro. Un wiki potrebbe essere una soluzione, a patto però che la sua struttura consentisse la presenza di commenti e interazione. Alcuni SEO creerebbero la voce aperta a modifiche e altri in basso, segnalerebbero le loro domande al riguardo. In questo modo avremmo un wiki e un forum insieme, centrati solo sulla SEO.

2) Creare un blog interno? Su questo aspetto si potrebbe giocare la partita del posizionamento collaborativo, chiaramentesenza alcuno scopo di lucro da parte mia (altrimenti distruggerei la mia reputazione in un giorno). Qui sarebbe bello tenere un laboratorio operativo in cui i partecipanti, attraverso un sistema di ticket dichiarerebbero le loro azioni SEO in favore di questo o quel contenuto. Un ottimo modo per farsi conoscere e prendere clienti, mostrando la propria area di specializzazione.

3) Creare un area di contatto? Tutti i SEO operativi nel laboratorio operativo, potrebbero avere una pagina dedicata a loro in cui pubblicare il proprio curriculum, le aree di interesse, le competenze accessorie e le disponibilità, così faremmo felice anche il buon Tagliaerbe.

Il senso quindi è discutere (1) collaborare e rendersi visibili (2) e farsi contattare con cognizione di causa (3).

Creerei il punto 2 e 3 su terzi livelli.

Piccola precisazione

Sono un libero professionista, vuol dire che sono sostanzialmente da solo e se pure avessi il tempo per realizzare tutto questo, me ne mancherebbero comunque le competenze tecniche.

In questo momento i Fatti di SEO sono la community SEO su Facebook più forte in Italia. Come dicevo, c’è la grande occasione di fare un salto tutti insieme e riscrivere le regole del gioco.

Allora? Chi ci sta? Ragazzi, commentate qua sotto, così gli spunti ci rimangono.