Netnografia e altro, un po’ di chiarezza

by francesco 1.5K views0

Oggi ti presento un articolo scritto dalla mia vecchia amica Maria Luisa Malerba, che ho conosciuto ai tempi dell’università quando seguivo i corsi del maestro De Kerckhove. Maria Luisa sta scrivendo la sua tesi di dottorato proprio sui temi della Netnografia che come sai, sto approfondendo anch’io nell’ultimo periodo.

Di Maria Luisa Malerba

Non so voi, ma io un’esatta differenziazione tra queste espressioni non riuscivo a trovarla:

• netnografia
• etnografia virtuale
• etnografia online
• etnografia digitale

Per me erano sinonimi. Tuttavia chi, come me, è alle prese con una tesi di dottorato non può tralasciare la terminologia, in quanto l’uso di ogni singolo termine e metodo va giustificato in modo scientifico.
Visto che l’attuale panorama in merito è piuttosto confuso, mi sono decisa a scrivere direttamente all’autore di “Netnography”, R. Kozinets per chiedergli delle delucidazioni sull’esatta definizione di queste parole.

Ed ecco qui un riassunto della sua risposta:

L’etnografia online e l’etnografia digitale sono termini generici che designano un qualsiasi tipo di lavoro etnografico che utilizzi una sorta di metodo online o digitale. Quando si usano queste parole, però, non è chiaro cosa è stato fatto in termini di procedure adottate, metodologia, linee guida sulle questioni etiche, ecc.

Il termine etnografia virtuale è stato coniato da Christine Hine e si riferisce a quel metodo che considera il lavoro online solo parziale e incompleto.

Netnografia si riferisce a quell’insieme di procedure dell’etnografia virtuale caratterizzate da una particolare metodologia che include epistemologia, quadro teorico e tutta una serie di linee guida sull’entree, l’osservazione, l’analisi dei dati, le questioni etiche, ecc.

Se volete saperne di più, ecco qui il link all’articolo del suo blog

In quanto alla mia tesi, si tratta dell’analisi delle percezioni e dei comportamenti dei membri di due comunità virtuali, Busuu e Livemocha. I membri di queste due comunità imparano le lingue online in modo informale. Dato che questo studio avviene in una comunità totalmente virtuale, la netnografia gioca un ruolo fondamentale.
Per poter realizzare quest’analisi mi sono iscritta alle due reti sociali e ho iniziato a usarle, come un comune utente. Quindi ho fattopartecipazione osservativa, ho inviato un questionario online, ho fatto delle interviste e ho analizzato le interazioni in linea che avvenivano tra gli studenti nella chat delle due comunità.
Ora sono nella fase di stesura. Quando sarà pronta la divulgherò volentieri.

 

(n.d.r.) Aspettiamo di poter leggere il tuo lavoro, come anche i commenti di chiunque abbia puntualizzazioni sulla terminologia cui si fa riferimento nell’articolo di Maria Luisa. #sapevatelo