Intervista SEO: Lucia Isone

by francesco 2.1K views0

Lucia Isone
Lucia Isone

Lucia Isone è una consulente e-commerce eSEO specializzata in prestashop. Ritengo interessante il suo contributo per il percorso formativo sostanzialmente diverso da quello di altri colleghi. La ringrazio augurandovi buona lettura.

 

 

 

In che anno hai cominciato e soprattutto perché? (puoi ancora smettere)

Nel corso degli anni ho avuto la necessità di posizionare i siti dei miei clienti e così, animata dalla passione e dall’intraprendenza, incominciai ad appassionarmi al settore e a documentarmi.

Non mi piace definirmi un esperto SEO poiché, essendo un libero professionista, mi occupo anche di altre attività web, oltre a rapportarmi direttamente con i clienti. Inoltre, grazie al passaparola, nel tempo ho costruito una rete di contatti professionali che mi hanno permesso di avviare un’attività autonoma, diventando un’imprenditrice a tutti gli effetti.

Attraverso il mio sito web, ho sviluppato la mia presenza online a livello nazionale giungendo in prima posizione nei risultati di ricerca di Google per le keywords che riguardano la mia attività in modo da raggiungere un ottimo risultato rispetto ai miei competitors. La collaborazione con aziende e web agency in tutto il territorio nazionale mi ha permesso di confrontami con altre realtà e affinare le mie competenze. 

Nel 2012, ho vinto una borsa di studio che mi ha permesso di conseguire un Corso di Alta Formazione universitaria in Esperto E-commerce e di effettuare 450 ore di stage presso un’azienda leader nel posizionamento di siti e-commerce. Nel 2015, ho conseguito il titolo con il massimo dei voti e plauso della commissione con la discussione di una tesi dal titolo “SEO per siti e-commerce: strategie di ottimizzazione e posizionamento sui motori”. Durante questo percorso di studio, ho approfondito lo studio sull’ottimizzazione e sul posizionamento dei siti e-commerce, concentrandomi sul CMS PrestaShop

La mia esperienza nella progettazione di piattaforme e-commerce, acquisita nel corso degli anni, mi ha permesso di scrivere un  e-book dal titolo “Guida Utente per PrestaShop 1.6”, pubblicata nel 2015, e una “Mini-guida di consigli SEO per siti e-commerce”, che verrà pubblicata a breve.

Posso ancora smettere? Come potrei… Riuscire a portare un sito nei primi risultati di Google per me è fonte di grande gioia e vedere un cliente soddisfatto per i risultati raggiunti è un’emozione unica. I clienti si affidano spesse volte totalmente a me per rilanciare la loro attività sul web ed io mi sento immersa totalmente nella loro impresa e responsabile del loro successo o insuccesso.   

 

Come hai imparato a fare SEO?

Ho imparato direttamente sul campo, poiché non esiste un metodo assoluto che garantisce il posizionamento di un sito web tra i primi risultati dei motori di ricerca, ma esistono svariate tecniche da sperimentare sul campo, ma soprattutto alla base di un ottimo risultato c’è lo studio approfondito del caso specifico perché uno strumento può essere efficace per alcuni ma addirittura controproducente per altri. 

 

Cosa faresti a Matt Cutts (o chi per egli) se vi trovaste di notte da soli in un vicolo buio e senza telecamere?

Non gli chiederei di svelarmi i segreti del posizionamento per Google.  Sarei soprattutto affascinata dal capire se si aspettava di riuscire a cambiare gli stili di vita di un’intera società visto che oggi Google per tutto il mondo rappresenta la summa della conoscenza.  

 

Quali SEO italiani ti hanno ispirato? In base a cosa li giudichi?

In Italia ci sono svariati forum di discussione in cui partecipano tante persone e professionisti che operano in diverse mansioni; in generale li apprezzo tutti, dato che ritengo che alla base di un successo in qualsiasi settore c’è ilconfronto ed è soltanto con esso che possiamo migliorare noi stessi e di conseguenza il mondo che ci circonda.

Nello specifico ritengo interessante la Community su Facebook “Fatti di SEO” un gruppo costituito da professionisti, nato per discutere e confrontarsi sulle strategie SEO più efficaci. 

 

Cos’è veramente la SEO?

La Search Engine Optimization consiste in una serie di attività, più o meno condivise interamente da tutti i webmaster, basate su un ampio spettro di nozioni che vanno dalle conoscenze relative alle tecnologie adottate per la realizzazione di un sito web alla realizzazione di contenuti, prima per gli utenti e poi per i motori di ricerca, che permettono di aumentare la visibilità di un sito web all’interno della SERP, cioè nei risultati dei motori di ricerca. La SEO comprende gli elementi tecnici e creativi necessari per migliorare il posizionamento e aumentare il numero di visite di un sito web. 

Ci sono diverse attività che appartengono alla SEO, si va dalla scelta delle parole chiave di una pagina al link building. Tuttavia, la SEO non deve solo creare siti web search engine friendly, ma deve anche migliorarne l’utilizzo per gli utenti che ne fanno uso.

L’ottimizzazione per i motori di ricerca dipende molto da come è stato sviluppato un sito web, perché il sito web costituisce le fondamenta sulle quali si progetterà il SEO, adoro paragonarlo alla costruzione di un grattacielo che per raggiungere le immense altezze deve obbligatoriamente avere delle basi solide. L’uso dei Content Management System ha favorito notevolmente lo sviluppo web, facilitando alle aziende la creazione di un sito web.

Il compito di un consulente SEO è quello di effettuare un’analisi dettagliata di un sito web per capire quali strategie e tecniche utilizzare, affinché il sito venga posizionato al meglio sui motori di ricerca. 

 

Quali software utilizzi per fare SEO?

Per svolgere il mio lavoro di SEO utilizzo diversi strumenti di analisi e statistica che è possibile trovare online anche gratuitamente. Per cercare le migliori keywords ed analizzare le parole più richieste in tempo reale trovo molto utile Google Trends. Per identificare i problemi presenti in un sito web o per migliorarlo, invece, utilizzo Search Console (ex Webmaster Tools), che è uno dei miei strumenti preferiti. Infine, per misurare i risultati raggiunti grazie alle mie strategie SEO, mi servo di Google Analytics

Sottolineo che alla base dell’utilizzo di qualsiasi software occorre ragionare con logica ed avere molta esperienza nel settore e ci deve essere obbligatoriamente una fase di progettazione che fissi degli obbiettivi reali da raggiungere e le conseguenti azioni da eseguire. 

 

Quali consigli daresti a un SEOFITA? (giovane sulla cattiva strada)

Beh… Ho provato a scrivere “seologo” su Google e ho trovato pagine e pagine di sessuologo. Sarà un bug di Google? 

Scherzi a parte, gli farei capire che se non si conoscono le strategie adottate da un esperto SEO, sarà molto difficile ottimizzare e portare un sito web tra le prime posizioni dei risultati di ricerca e che non è etico ricorrere a tecniche scorrette per trarre in inganno gli spider.

Inoltre, se volesse intraprendere la professione dell’esperto SEO gli consiglierei di sviluppare tre abilità complementari: 

  1. Abilità tecnica, per approfondire i metodi usati nella SEO, adattandoli costantemente ai cambiamenti delle regole dei motori di ricerca.
  2. Esperienza nel web marketing, per assicurare che le parole chiave scelte e i contenuti combacino con le aspettative dei visitatori.
  3. Esperienza nel progettare, per pianificare una strategia che generi traffico e visibilità a lungo termine.

Le fasi che deve eseguire nello svolgimento di un lavoro Seo devono essere obbligatoriamente: 1) Programmazione; 2) Progettazione; 3) Esecuzione; 4) Monitoraggio e eventuali azioni correttive ai punti 1 e 2.