Il mio 2013

by francesco 792 views0

Il 2013 è stato un anno “insanely great”, per molti versi. Quello che è successo a dicembre e che somiglia proprio a un miracolo, è il frutto di un anno di dedizione assoluta al giardinaggio estremo. Mi spiego meglio…

 

Certo me ne ricorderò. Il 2013 è cominciato con una srl di 4 soci che si conoscevano obbiettivamente poco, e sta per concludersi con un gruppo di amici che brinda a un anno difficile ma straordinario. Difficile perché si battaglia senza tregua, straordinario perché teniamo botta, riusciamo a tenere tutto insieme, a sviluppare business per i clienti, e competenze da gruppo di lavoro per noi.

Seogarden

Nel 2013 Seogarden ha avuto uno sviluppo editoriale incredibile, uscendo con una media di 2,5 articoli alla settimana e arrivando a fare 5.000 visite al mese. Ho lanciato il format delle interviste ai migliori seo che conosco e mi si è aperto un mondo, non solo perché ho imparato moltissimo da loro, ma anche perché attraverso le interviste sono entrato in contatto con tantissime nuove persone che a vario titolo, mi hanno fornito grandissimi stimoli per crescere nel mio lavoro. È come quando sei sopra pensiero e qualcuno ti sveglia.

Nel 2013 ho imparato più cose che nei 5 anni precedenti

Gaff Strategy

Ormai stabilmente posizionata per chiavi centrali di settore, in pochissimo tempo sta diventando un punto di riferimento per tutte le attività di marketing digitale basate sulle strategie di contenuti. La rivista Forbes ci ha addirittura menzionati come partner del Rural Hub, importante incubatore di startup nel settore agroalimentare, nel quale siamo attivamente coinvolti. Nel corso dell’ultimo aggiornamento di Page Rank, siamo cresciuti di due punti senza ricevere link da network di siti russi. #sapevatelo.

Unina – dip. Scienze Sociali

Lavorare a stretto contatto con Alex Giordano, mi ha aiutato a sviluppare le riflessioni sui segnali sociali e sulla loro influenza nel processo di posizionamento organico. Ho condotto un esperimento SEO con l’Università Federico II di Napoli (i cui dati saranno pubblicati a gennaio 2014 e vi sorprenderanno) sulla rilevanza in termini assoluti di un influencer nel posizionamento di contenuti per parole chiave più o meno correlate col suo ambito d’interesse.

Il miracolo di Natale (one last thing)

Concludo con la cosa più importante, che è il vero prodotto di questo 2013 di passione, il frutto di tutta quest’esperienza incredibile a contatto con i migliori dei migliori: ho strutturato un processo operativo, unicamente basato sull’analisi semantica, che mi consente di posizionare istantaneamente contenuti per parole chiavi secondarie “pesanti” senza link in ingresso. Non ci crederete, ma una volta ottimizzati i contenuti, il software per far succedere questa magia è “semplicemente” il Google webmaster tool.

Il processo è del tutto originale perché sebbene altri seo ci abbiano lavorato e ci lavorano tutt’ora, il procedimento non può essere lo stesso dal momento che non ne ho ancora parlato con nessuno al di fuori dei GAFF (quindi dovete corrompere loro).

Nei prossimi mesi mi occuperò principalmente di affinare questa tecnica seo in modo che funzioni sempre e non solo in alcuni casi rilevati, come adesso.

Alla fine del 2013 mi trovo alla soglia di una scoperta che ha già cambiato la mia vita. Più credo di addentrarmi in questo mondo, più mi accorgo di aver solo intravisto da lontano la sponda di uno dei suoi continenti.