Con i CMS non serve più fare SEO, vero?

by francesco 1.1K views0

Alcuni blogger criticano il nostro lavoro di SEO, sostenendo di avere ottimi posizionamenti con diverse chiavi importanti, senza aver minimamente curato l’ottimizzazione del sito. Ma è veramente possibile? Diamo un’occhiata insieme…

cms
cms

I blogger di cui sopra, pur non conoscendo il SEO, ottengono buoni risultati di visibilità utilizzando i cms più diffusi, come ad esempio:

WordPress Joomla!
Magento Drupal

che sono progettati tenendo conto dei principi di usabilità, accessibilità e ottimizzazione per i motori di ricerca. In alcuni template Joomla!per blog e commercio elettronico (lo stesso SeoGarden funziona così), l’ottimizzazione è già presente anche per i tag h1 e h2.

 

WordPress poi è il più leggero, ha un codice molto pulito e per questo motivo i suoi contenuti hanno mediamente e a parità di condizioni, un caching più frequente rispetto a quelli di Joomla.

 

A questo punto un bravo blogger potrà fare la differenza ed ottenere ottimi posizionamenti scrivendo contenuti semplicemente migliori, più interessanti ed utili rispetto alla media di tutti i contenuti per argomento. A queste condizioni, i post attireranno l’attenzione (e la condivisione) da parte di altri utenti, il che si tradurrà in backlink da profili o altri siti pertinenti. Il gioco è fatto!

Controlla subito i backlink al tuo sito attraverso questo controlla i backlink.

 

Ma allora la SEO è tutta qui?

Basta scrivere cose interessanti (a patto di esserne capaci) e si otterranno posizioni migliori nelle serp?

 

In linea teorica è sufficiente, però un bravo blogger, potrebbe ad un certo punto avere a che fare con un brusco calo delle visite senza capirne i motivi.

 

Il SEO, non si limita solo ad insegnarci le tecniche di posizionamento.È osservazione. Solo avendo cognizione di causa dei fattori interni ed esterni, possiamo comprendere perchè il traffico diminuisce all’improvviso: riguarda un calo fisiologico del mercato? Un grosso competitor sta mietendo vittime? c’è stata una penalizzazione da parte di Google Panda? Di quale entità? Come faccio a farla rientrare?

 

Certo non posso aspettarmi che tutti i blogger si mettano a studiare anche da SEO (resterei senza lavoro), però almeno sarebbe cosa buona e giusta dare un occhio ogni tanto a Google Analytics, uno strumento formidabile per l’analisi degli accessi, praticamentel’equivalente on line dell’analisi valutativa all’interno di un piano di comunicazione tradizionale.

 

In un prossimo post darò una buona panoramica dello strumento Analytics e sugli accorgimenti SEO specifici per i cms più usati.

 

Resta collegato (leggasi iscriviti ai miei feed rss).