Appunti per una campagna virale

by francesco 1.5K views0

Alcuni “esperti” scrivono fior di post sui loro blog di marketing e comunicazione criticando aspramente il lavoro dei giovani in area viral o guerrilla. Cose tipo “come non fare guerrilla” ecc. ecc… oggi invece, sperando di fare una cosa più utile ti racconto di come sto progettando una campagna virale per un marchio in area rigenerazione cartucce per stampanti.

campagna virale
campagna virale

Questo post è un tributo a tutti quei criticoni super esperti pseudo manager e compagnia bella, che hanno letto (al massimo) Mirko Pallera e pur senza aver mai curato una campagna virale, sono per qualche oscuro motivo insigniti del tocco magico, unti dal Signore, portatori fieri della piuma magica di Dumbo, quindi volano pure.

NON ho mai curato una campagna virale però mi è stata data la possibilità di progettarne una (tiè), allora ho pensato di raccontarti quello a cui ho pensato in questi due giorni insieme alla mia fidanzata.

La rigenerazione cartucce è un business interessante perchè ha due plus notevoli:

  1. Risparmi un sacco di soldi
  2. Fai del bene all’ambiente

Allora taglio corto e vado al sodo:

Uno scenziato in laboratorio vestito col camice, parlando in inglese (doppiato in italiano) compare in più video e spiega come migliorare il mondo salvaguardando l’ambiente.
Per fare del pianeta un posto più pulito e allo stesso tempo risparmiare denaro, è convinto che occorra riciclare il più possibile quello che usiamo tutti i giorni.
Cercherà quindi in ogni esperimento di ricaricare tubetti, secchielli, astucci e quant’altro in modo grottesco e vistosamente ridicolo.

Il marchio dell’azienda cliente comparirà in sovraimpressione per tutto il filmato oltre che alla fine di ogni video dopo la dissolvenza insieme all’indirizzo del sito web.

Come vedi non si parla mai del tipo di servizio offerto dall’azienda o della rigenerazione cartucce in genere, ma si richiamano alla mente i due plus del cliente associandoli a qualcosa di estremamente divertente e ovviamente al marchio.

I video prodotti verranno diffusi insieme ad articoli che sottolineeranno e rinforzeranno l’idea che rigenerare le cartucce o i toner per le stampanti sia un gran bel risparmio oltre che una buona azione in senso lato. Tutto il materiale prodotto verrà condiviso attraverso i circuiti blog, forum e social selezionati ad hoc.

L’idea è una rielaborazione della famosa campagna virale “Will it Blend?” (te lo dico sennò pensi che copio, invece rubo proprio) grazie alla quale un marchio tedesco produttore di elettrodomestici è stato capace di far cliccare oltre 90 mila persone su “mi piace” per un frullatore!

Tu ci riusciresti?