Web marketing per alberghi

by Francesco 1.669 views1

È il tema del prossimo webinar, per il quale abbiamo chiesto a Danilo Pontone di rispondere ad alcune domande sulla visibilità di hotel e strutture ricettive sul web.

Se sei titolare di un hotel, un bed & breakfast, un tugurio qualunque, fosse anche la locanda alla fine dei mondi, avrai certamente trascorso notti insonni rigirandoti sotto le coperte, pensando alla madre di tutte le domande: meglio pagare uno o più portali per essere visibile o cercare di ottenere un buon posizionamento direttamente per il sito web della tua struttura?

Col passare del tempo mi sono fatto l’idea che più gli albergatori si pongono questa domanda, più i vari Booking.com, Trivago, Expedia e Momondo diventano forti. Hai paura di non avere un sito web abbastanza visibile, così investi nei metamotori di ricerca e nei grandi portali turistici, rendendo via via il tuo sito web ancora meno visibile. È la classica profezia che si autoadempie, un piccolo grande paradosso del web marketing turistico… e non solo di quello.

 

Brand positioning

Esistono tanti strumenti per comunicare un albergo, la sua disponibilità di camere, i prezzi e le offerte. Prima di metterti con la calcolatrice in mano a valutare quali scegliere rispetto al tuo margine di investimento, ricorda che il web è un amplificatore di messaggi impietoso, quindi dire che la struttura è a 20 metri dal mare, quando di fatto è a 300, ti si rivolterà contro alla prima occasione, perché le persone parlano… ah, se parlano.

 

Nel bene o nel male? Una fesseria!

Alcune valutazioni, ad esempio quelle su di un film al cinema, sono legate al giudizio personale, quindi più se ne parla (indipendentemente dal modo), meglio è. Se però in giro si dice che la moquette nei corridoi del tuo albergo ha un vago sentore di sterco, potresti avere un problema. Se poi la moquette ha veramente l’odore dello sterco, allora lascia perdere il marketing digitale e cambia subito le moquette. Fatto? Bene.

Ora che il tuo albergo è veramente a pochi passi dal mare e non emana odori meno che gradevolissimi, puoi concentrarti su come renderlo visibile. Localizzare la struttura su Google Business è certamente il primo passo e curarne l’ottimizzazione per i motori di ricerca inserendo i dati strutturati di tipo LocalBusiness nel codice, sarà importantissimo, ma perché divenga rilevante rispetto alle ricerche di tipo Hotel + nome città/località, occorrerà far arrivare a Google segnali di rilevanza in particolare. Quali?

 

Segnali di rilevanza per strutture ricettive

Far capire a Google che hai un b&b o un ristorante nel comprensorio delle cinque terre in Liguria è relativamente facile se sai gestire gli elementi di cui ho scritto sopra, ma la rilevanza è un’altra cosa. Per crescere in rilevanza devi meritarti una menzione, un pollice alzato, una recensione, un link, una qualunque forma di apprezzamento nella giusta misura, tale da farti emergere rispetto alle altre strutture nella stessa area.

Se i portali sono fortissimi per le chiavi secche, tu puoi essere molto specifico rispondendo a domande mirate sul blog interno della struttura. La cosa bella è che non ti serve più di tanto fare keyword research per individuare gli argomenti, perché le domande spesso sono quelle che i tuoi stessi utenti ti pongono ogni giorno alla reception. Raccoglile, rispondi ad esse con articoli pertinenti e fai partire da questi i link verso le pagine business del sito web, quelle contenenti le offerte.

Soprattutto, RACCOGLI GLI INDIRIZZI EMAIL e scrivi alle persone che ti hanno visitato per chiedergli una recensione su Google, diamine!

 

Domande per Danilo Pontone

Di seguito le domande che porremo a Danilo:

  1. Si può evitare di essere listati sui megaportali?
  2. Quali sono le pagine più utili e quelle più inutili nel sito web di un albergo
  3. I menu dei ristoranti sul web: variarli spesso incide sul ranking?
  4. Gli errori più comuni (e tragici) nella SEO per strutture ricettive
  5. Come attirare recensioni e dove è meglio averne?
  6. Quali sono i canali di visibilità su cui puntare in questo campo?

 

Al solito, se non lo hai già fatto, iscriviti al canale Youtube dei Fatti di SEO. Per il resto, a venerdì. 🙂

 

  • Claudia Silivestro

    Francesco, prima di leggerti avevo scritto un post proprio su un’esperienza personale: come ho prenotato una camera d’albergo per Rimini, Prendila proprio come un caso concreto: http://www.claudiasilivestro.it/?p=5566 di un utente pratico del web, ma non troppo…:-)