Un SEO Tester, sempre con te

by francesco 4.354 views0

seo tester
seo tester

Seo Tester è il nome del tool gratuito che ho avuto il piacere di provare negli ultimi tempi. Creato da Giancarlo Sciuto e Vittorio Urzì, è online già da qualche mese e fa principalmente due cose:

– Analisi SEO di una pagina web

– Keyword explorer

Entrambe le funzioni rappresentano utility comode da usare e pratiche per i SEO e dal momento che Vittorio mi contattò in tempi non sospetti per mostrarmi la primissima versione di questo software, mi fa ancora più piacere parlarne oggi.

 

Analisi SEO della pagina web

Una volta che ti sei registrato (almeno l’email puoi dargliela) inserendo l’url della tua pagina d’interesse, ad esempio la homepage del tuo sito web, il software mostra l’anteprima di ricerca e fornisce informazioni basilari sulla lunghezza del titolo, su quella della descrizione e su come hai impostato le intestazioni H1 e H2, inoltre controlla il meta robots, il file robots.txt e la sitemap.

Cliccando sulla tab CONTENUTO, il tool mostra un’analisi del testo e del codice che fa emergere la presenza di dati strutturati, analizza la coerenza tra i termini presenti in pagina e l’ottimizzazione del titolo, controlla il rapporto tra testo e codice html in pagina e verifica la corretta ottimizzazione degli attributi ALT sulle immagini. La stassa tab offre un’analisi completa sulla densità dei termini singoli o composti da due occorrenze.

Cliccando sulla tab VELOCITA’, puoi vedere una serie di suggerimenti utili per migliorare le performance in termini di apertura di pagina. Immagini pesanti, presenza di risorse javascript o CSS di blocco etc.

Cliccando sulla tab SOCIAL, il software analizza l’ottimizzazione dei tag <meta property=”og:image”> e <meta name=”twitter:site”> rispettivamente per la presenza e la descrizione delle immagini in Open graph e Twitter card. Oltre questo il tool verifica la presenza dei vari plugin di social share e indica il livello di condivisione della pagina.

 

Keyword explorer

Strumento utile per fare keyword research velocizzando diversi passaggi. Alle API di Google suggest unisce uno specchietto con i dati di Google Trends e fornisce subito indicazioni sul numero di risultati in cui compare la keyword e il volume di ricerca della stessa.

La tab SUGGERIMENTI contiene per esteso tutte le chiavi a corrispondenza di frase listate in ordine alfanumerico.

La tab PREPOSIZIONI aggiunge particelle (per, senza, contro, come, etc.) utilissime ad approfondire le intenzioni di ricerca.

La tab DOMANDE fa più o meno la stessa cosa, ma è interessantissima perché sposta l’attenzione sulle domande (quando, perché, etc.).

La tab CORRELATE mostra le ricerche correlate più frequenti rispetto alla chiave d’interesse.

 

A seguire il tool mostra la serp con i primi 10 risultati organici e per ciascuno di essi offre un’analisi del tipo che abbiamo visto nel paragrafo “Analisi SEO”. Il tutto si conclude con una valutazione sugli stessi contenuti rispetto alla leggibilità e all’ottimizzazione complessiva.

 

La mia valutazione

Ti consiglio questo software, non perché faccia cose che altrove non puoi già fare gratuitamente, ma perché mette tutto insieme, facendoti accedere velocemente a feature che richiederebbero l’utilizzo di più software insieme. Certo trovo poco interessanti alcune caratteristiche qua e là, ma ne trovo decisamente utili altre, soprattutto mi piacciono l’aspetto e l’usabilità di questa piattaforma, per la quale ringrazio Vittorio e Giancarlo, che da oggi entrano di diritto tra i miei piccoli numi tutelari.