La SEO non funziona? Trova gli ostacoli invisibili

by francesco 1.459 views2

Siamo tutti bravi a scorgere gli errori SEO evidenti in un progetto web curato da altri, ma spesso un sito internet non riesce a posizionarsi per motivi che non ci sono immediatamente visibili, soprattutto se il progetto ci appartiene.

Può sorprenderti il fatto che talvolta parliamo di autentiche banalità, cose che qualunque SEO alle prime armi dovrebbe poter vedere e che spesso tralascia perché pensa a tutt’altro o semplicemente perché è distratto da quello che crede di sapere sul suo progetto… e sulla SEO stessa.

 

Il vaso coi fiori

Quando ero molto piccolo uscivo spesso per andare a giocare con un amico. Davanti al citofono di casa sua c’era un grande vaso pieno di fiori, tanto grande da impedirmi di raggiungere facilmente i tasti del citofono. Crescendo sono diventato più alto del vaso e poco a poco ho smesso di considerarlo un ostacolo, fin quando ho proprio smesso di vederlo. Comoda la vita quando sei abbastanza alto per dire la tua. Se crescere in altezza mi ha fatto smettere di percepire il vaso, l’oggetto in quanto tale è rimasto lì ad ostacolare qualcun altro. Non è sparito.

 

Una SEO disattenta ai fondamentali

Allo stesso modo, il fatto che il tuo sito cresca e tu impari cose nuove, non vuol dire che eventuali link rotti all’interno del sito web non possano finire col diventare un ostacolo alla visibilità organica, anzi, magari lo sono già (e sempre di più) senza che tu te ne accorga. E i link non si rompono solo se ci metti le mani, ma quasi sempre da soli, quando la risorsa a cui sono collegati smette di essere raggiungibile. Fare SEO significa trovare il modo giusto per far crescere l’alberatura e sviluppare i rami del tuo progetto web, tenendo la struttura al riparo dalle falle che inevitabilmente si aprono a causa di:

Link interni rotti

Link interni ridondanti

Link interni impertinenti

Link interni reindirizzati (anche più volte)

Link interni con ancore uguali verso pagine diverse

Backlink verso pagine che hai rimosso (404)

 

Questi sono solo alcuni esempi di come un progetto SEO possa scivolarti piano piano dalle mani. Se quando hai ancora solo poche centinaia di pagine, l’elenco di problemi sviluppato qui può pesare solo relativamente, al crescere della volumetria del sito, farai sempre più fatica a ottenere i risultati di visibilità e traffico che ti aspetti.

A proposito, hai mai fatto caso che talvolta i siti nuovi sembrano in breve tempo occupare buone posizioni e poi via via che il tempo passa le perdono? Ecco, la “freshness” non c’entra, perché il più delle volte i problemi derivano dal fatto che il sito web cresce male. Poi ci sono i siti web che crescono nonostante una SEO disattenta, ma quella è un’altra storia.

Finisce che dalle tue pagine partano troppi link interni sempre verso la stessa risorsa, spesso duplicati per tutta la struttura. Finisce che dalle tue pagine al livello di navigazione più profondo partano link interni verso altre risorse che poco o niente c’entrano con le stesse pagine da cui partono i link. Finisce che ti ritrovi sul sito reindirizzamenti a catena (e multipli) di pagine interne verso altre dello stesso sito. Finisce che la tua principale keyword di interesse diventa anchor text per link che puntano a pagine sempre diverse tra loro. E tu non ci pensi, perché queste sono cose che non si vedono subito.

Finisce che certe disattenzioni si cronicizzano.

 

Ritorna a vedere

Puoi tornare a far bene, anzi, puoi crescere tantissimo se ti fermi un momento e ricominci a vedere questi aspetti così spesso sottovalutati. Anzi, l’idea non è ricominciare a vedere, ma proprio osservare in modo diverso, con più maturità, chiedendoti magari come trasformare queste falle nei punti di forza del tuo progetto.

Un link rotto o verso una risorsa poco pertinente è un’occasione per riaprire un vecchio contenuto e migliorarlo, così come un backlink (un link da sito esterno) verso una pagina non più esistente è un chiaro monito a produrre quella pagina e creare una risorsa nuova di valore.

Come sempre, ogni cosa è nella tua capacità di osservare, oltre che nel tempo e nella cura che sei pronto a mettere nel tuo lavoro.

Certi fiori visti dall’alto, sono meravigliosi.

  • Ciao Francesco, devo dire che gli errori che hai citato vengono rilevati dai tool Seo…

    • Certo, non esistono errori davvero invisibili. Esistono persone distratte o che magari pur sapendo certe cose non ci fanno più caso, appunto, non le vedono.