Quanto costa la SEO e perché

by francesco 1.635 views0

seogarden seo
seogarden seo

Perché pagare 700 euro al mese di media per un consulente SEO, quando i grossi Mantainer offrirebbero lo stesso servizio per 5 parole chiave ad 80 euro mensili? Stavolta non parlerò della concorrenza sulle keyword, piuttosto discutiamo del preventivo SEO… in soldoni.

Ci sono vari motivi per cui ho scelto di scrivere questo post, ti dico subito che quello principale è che spero venga letto da 2 tipologie di persone:

 

  1. Microimprenditori decisi a fare startup, con budget che variano dai 2.000 ai 5.000 euro, con cui coprire i costi notarili, affitto uffici, gestione e comunicazione per 24 mesi.
  2. Medi imprenditori diciamo “parsimoniosi”, alla ricerca puntuale della soluzione scaltra che consenta di abbattere i costi in comunicazione.

 

Se i primi non possono permettersi un servizio SEO professionale, i secondi tendono a pensare che la comunicazione sia un di più, quindi semplicemente hanno poco chiari alcuni aspetti dell’impresa.

 

Per fare un preventivo SEO occorre tener presenti diverse voci di costo, che possono essere riportate così:

 

  1. Individuazione delle parole chiave e delle tendenze correlate
  2. SEO della struttura del sito web
  3. Link building
  4. Co-citation
  5. Analisi valutativa (da cui il percorso riparte)

 

Qui come vedi non faccio riferimento alla content strategy on e off page, che serve alla SEO, ma è essenzialmente una cosa diversa e che attiene al lavoro dei (buoni) copywriter.

Un progetto di media difficoltà, in base alla concorrenza richiede un operatore specializzato per almeno un’ora e mezza al giorno. A questo punto la domanda nasce spontanea:

 

Quanto vale un’ora di SEO?

Considerando che la giornata lavorativa è di 8 ore (anche se la mia dura molto di più) e che un’ora e mezza al giorno in un mese equivale a 30 ore, facendo i calcoli, si lavora ad un progetto mediamente 3.75 giorni al mese ad un costo operatore di 200 euro al giorno, calcolato per stare dentro alla media stimata da Ninja marketing e sulla quale siamo allineati.

 

200 / 8 = 25: un operatore SEO costa 25 euro l’ora

Considerando i costi di gestione, inps e tasse, prendi un’ascia (grossa) e dividi in tre parti quei 25 euro per conoscere il guadagno medio del singolo operatore, che ricordiamolo, deve avere almeno 5 anni di esperienza documentabile, altrimenti non ne ha viste abbastanza.

 

25 / 3 = 8.33 euro all’ora, da cui il guadagno di un operatore SEO professionista  è mediamente di 1.332 euro al mese.

 

Premettendo che era dalla quinta elementare che non facevo tutti questi calcoli, esaminiamo ora un’altra categoria professionale che spero di non offendere nessuno se inquadro come meno professionalizzata rispetto a quella degli operatori web marketing.

 

La ditta che fa le pulizie nella mia agenzia, lavora 2 giorni la settimana, ogni volta per mezz’ora, quindi in tutto 4 ore al mese, ad un costo di 110 euro. In sostanza un SEO professionista (l’ho appena scoperto scrivendo questo post) guadagna, con tutto il rispetto dovuto, quanto un addetto alle pulizie. Alè!

 

A questo punto la domanda è: quanto deve lavorare un operatore SEO come quelli dei grossi mantainer, per costare all’imprenditore 80 euro al mese?

Se con 750 euro di costo medio, un professionista lavora 30 ore, per 80 euro stai comprando un servizio su cui si lavora poco più di 3 ore al mese.

Ora, quanto dev’essere bravo un operatore SEO per fare posizionamento lavorando 3 ore al mese?

Non starci troppo a pensare, è una domanda retorica 😉