Come pubblicare su Wikipedia, guida pratica

by francesco 2.095 views1

wikipedia
wikipedia

La settimana scorsa pubblicai un post nei Fatti, in cui chiedevo quali fossero gli umori generali rispetto alla comunità degli editor di Wikipedia. Ne scaturisce questo articolo che vuole essere una guida pratica per fare capire come approcciare al wiki più famoso del mondo per far accettare una nuova pagina aziendale.

Diciamoci la verità, se i meccanismi di controllo non fossero così severi, quel sito web sarebbe una grande enciclopedia di stupidaggini, un ricettacolo di link dall’infima qualità, verso siti web inutili. Oggi non ti parlo di come imbrogliare wikipedia, ma di come funziona veramente, perché conoscere le sue regole può aiutarti a renderlo migliore, oltre che a inserirci la tua azienda, a patto che lo meriti.

La testimonianza è di Davide Rosi, ed è semplicemente questa:

tutto iniziò nel 2013, quando pensai per la prima volta di creare la pagina wikipedia per Refin il brand per il quale attualmente lavoro.

https://it.wikipedia.org/wiki/Ceramiche_Refin

Inizialmente provai, come tutti credo, a creare la pagina inserendo le informazioni come fosse il nostro company profile, nemmeno mi trovassi sopra una directory qualunque. La pagina fu giustamente subito cancellata perché ritenuta Contenuto palesemente non enciclopedico o promozionale.

Semplicemente, avevo sbagliato tutto, perché Wikipedia è un’enciclopedia libera e collaborativa. Dovevo cambiare approccio, ma soprattutto dovevo cambiare spirito.

Allora cercai alcune risorse e trovai i criteri di ammissione di una pagina su wikipedia

Scorrendo i criteri sono ammissibili le aziende:

quotate in Borsa valori continuativamente da almeno due anni, o quotate in Borsa per almeno cinque anni consecutivi. Al tal fine si considera il listino principale dei mercati azionari regolamentati di rilevanza almeno nazionale, esclusi meta-listini, inclusi mercati secondari dalla capitalizzazione particolarmente alta quale il NASDAQ. Una lista non esaustiva include il FTSE MIB, il DAX 30, il CAC 40, l’Hang Seng, il Nikkei 225, il Dow Jones e l’S&P 500;

Dannazione non siamo quotati!

grandi gruppi aziendali, compresi quelli non più in attività, che abbiano operato per almeno 50 anni con il proprio marchio o con un marchio direttamente collegato;

Andiamo meglio, la data di fondazione è degli anni sessanta

aziende che abbiano per prime concepito o realizzato un prodotto su cui sia stata scritta una voce in un’enciclopedia

Forse qui abbiamo qualcosa ma non sono sicuro…

aziende, marchi e gruppi che siano stati presenti sulla prima pagina di quotidiani di rilevanza nazionale per il coinvolgimento in fatti politici, questioni finanziarie, affari giudiziari di rilevanza almeno nazionale;

Prima pagina? Possibile, ma dove trovo uno storico dei quotidiani in oggetto? (questo punto risulterà molto importante in seguito)

aziende, imprese e industrie che abbiano partecipato in modo attivo e accertato a momenti storici importanti per il proprio paese, o che hanno contribuito in maniera determinante allo sviluppo culturaleartisticoeconomicotecnico o tecnologico dello stesso mediante la ricerca o i propri investimenti;

In passato in questo distretto c’era almeno l’80% della produzione mondiale di piastrelle

aziende, imprese e studi che abbiano realizzato (con funzioni logistico-dirigenziali, di progettazione o di fornitura strategica) opere pubbliche, architettoniche, ingegneristiche di rilevante importanza nazionale e che siano inoltre considerate significative per innovazione, dimensioni o prestazioni;

Forniamo pavimenti per famosi brand della moda ma anche per importanti opere pubbliche

aziende che abbiano preso attivamente parte a manifestazioni sportive di primissimo piano, come partecipanti od organizzatori (ad esempio scuderie di Formula uno ed aziende a cui sono intestati importanti trofei calcistici; non rientrano in questo criterio sponsor, finanziatori, partner tecnici…);

Bingo! Abbiamo avuto una squadra ciclistica nei primi anni ‘90

aziende che siano state oggetto di pubblicazioni edite da importanti case editrici (non sono contemplate edizioni di testi sponsorizzati o autofinanziati).

Tutt’ora progetti con le nostre piastrelle figurano su riviste di design italiane ed internazionali

Ok, eravamo rilevanti su molti criteri, ma da dove partire? Non potevo certo rischiare che la pagina venisse cancellata nuovamente, così individuai all’interno del “portale aziende” di wikipedia la giusta categoria per la mia azienda e cominciai ad analizzare le pagine delle aziende preesistenti.

Cosa ho notato?

Alcune di queste presentavano degli alert:

Questa voce sull’argomento aziende è orfana, ovvero priva di collegamenti in entrata da altre voci.

Rilessi dunque i criteri di enciclopedicità e decisi che fosse il caso di partire dalla squadra di ciclismo sulla quale mi documentai in azienda e su internet.

A seconda della lingua (nel mio caso in Italiano, Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Olandese) creai, modificai e/o linkai tra loro secondo l’apposito template la pagina della squadra di ciclismo.

per l’italiano:

https://it.wikipedia.org/wiki/Refin-Mobilvetta

Feci quindi lo stesso per tutti i vari ciclisti:

https://it.wikipedia.org/wiki/Felice_Puttini

https://it.wikipedia.org/wiki/Heinz_Imboden

https://it.wikipedia.org/wiki/Roberto_Pelliconi

https://it.wikipedia.org/wiki/Djamolidine_Abdoujaparov

https://it.wikipedia.org/wiki/Rodolfo_Massi

ecc..

idem nelle pagine dei vari “giri” per i vari anni 1995,1996 1997

https://it.wikipedia.org/wiki/Tour_de_France

https://it.wikipedia.org/wiki/Giro_d%27Italia

https://it.wikipedia.org/wiki/Campionati_svizzeri_di_ciclismo_su_strada

ecc..

Con una sorta di “find & replace” cercai dove fosse presente “REFIN” e aggiunsi il link verso la pagina della squadra ciclistica (internal linking per dare importanza alla pagina).

A questo punto avevo una pagina credibile e rilevante di una squadra sportiva, con diversi link da pagine interne wikipedia che nel nome della pagina conteneva il Brand di interesse.

Ho seguito lo stesso procedimento nelle altre 5 lingue e tramite l’apposita area del menù di sinistra “in altre lingue”, ho linkato tutte le pagine tra di loro.

Avevo quindi 6 pagine della stessa squadra ciclistica in 6 differenti lingue con un’introduzione simile a questa: 

La Refin-Mobilvetta (codice UCIREF), nota in precedenza come Brescialat-Ceramiche Refin e Refin-Cantina Tollo , è stata una squadra maschile italiana di ciclismo su strada attiva nel professionismo dal 1995 al 1997.

Lo sponsor principale è stato dal 1995 al 1997 Ceramiche Refin, azienda ceramica con sede a Salvaterra (Casalgrande).

Ora potevo iniziare a creare le pagine aziendali nelle diverse lingue, ma mi ricordai del secondo alert che avevo trovato:

Questa voce o sezione sull’argomento aziende italiane non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti.

Andai quindi su google books dove trovai le fonti più rilevanti che parlassero di Refin (accorgendomi però che nella stragrande maggioranza dei casi si trattava di libri e/o riviste italiane). Neppure arrivato a questo punto mi sentivo pronto per creare la mia prima pagina aziendale. 

Tornai dunque alla giusta categoria del “portale aziende” dove presi ad arricchire e migliorare le pagine delle poche aziende competitor presenti (molte di queste erano vecchie, non manutenute e/o con template di pagina errati).

Successivamente studiai le pagine della mia stessa provincia, nella mia stessa regione e quelle delle maggiori aziende italiane, individuando le giuste categorie in cui inserire il brand:

Arrivato a questo punto mi ero fatto una buona esperienza sul mondo wikipedia, avevo creato diverse pagine, ne avevo migliorate alcune ed avevo contribuito ad altre. Ero (e sono) un buon “Utene” e nel mio piccolo ho contribuito ad aggiungere valore al progetto wiki creando e modificando voci in diverse lingue.

Forse ero finalmente pronto a creare la mia prima pagina aziendale su wikipedia.

C’è un apposito template per le aziende, ed oramai ero in grado di padroneggiarlo al meglio. Inserii le esatte nozioni nei punti giusti per creare una corretta voce enciclopedica.

Ha funzionato per tutte le lingue? No.

In inglese e tedesco, la pagina aziendale che creai fu ritenuta Article about an eligible subject, which does not indicate the importance or significance of the subject

Per lo spagnolo c’è una  alert che riporta Este artículo o sección necesita referencias que aparezcan en una publicación acreditada, como revistas especializadas, monografías, prensa diaria o páginas de Internet fidedignas

Conclusioni

Contribuisco tuttora a molte pagine wikipedia (per le cose in cui mi ritengo competente) e credo fortemente nel progetto. La creazione della pagina aziendale fu per me un punto di partenza e non un traguardo. Ecco i miei suggerimenti per chiunque voglia contribuire al progetto Wikipedia:

Non inserire voci se prima non ti sei ben documentato sul progetto wiki, e non aver paura di chiedere, esiste appositamente un progetto accoglienza nato con l’obiettivo di accogliere i nuovi arrivati e tutti coloro che ritengano utile essere accompagnati da un tutor, cercando di facilitar loro la comprensione dei meccanismi di Wikipedia.

Non limitarti a voler inserire le tue voci. Entra in sintonia con la community, collabora e contribuisci prima di pretendere. 

Aiuta gli altri e fai in modo che gli altri possano contribuire alle tue voci (difficilmente la tua pagina sarà accettata se sei l’unico contributore). 

Non cercare scorciatoie: nel web marketing, come nella SEO e così anche su wikipedia, l’unica via per raggiungere risultati è aggiungere VALORE.

  • Ho letto per la seconda volta questo articolo… fantastico. Grazie francesco per queste perle.