Il giardinaggio come linea editoriale

by francesco 173 views0

giardino-zen

Cosa c’entrano l’orto e il giardinaggio su un blog orientato al SEO?

C’entrano tantissimo se riprendiamo la differenza tra velocità e fretta.

La velocità è una caratteristica di chi opera nel minor tempo possibile, secondo logica razionale.

La fretta è la cieca, rapida e approssimativa applicazione di principi dalla logica vacillante alle problematiche affrontate.

In entrambi i casi si cerca di raggiungere presto un obiettivo. La fretta però, una malattia tutta del XX secolo, radicata nei grandi centri urbani, porta al pressappochismo, allo stress e alla paura.

La velocità invece entra nel dominio della consapevolezza. Appartiene a chi conosce i tempi giusti per agire, quindi riesce ad operare tempestivamente quando serve.

La velocità è consapevole, la fretta ignorante.

Quando coltivi un orto o curi un giardino, come quando fai SEO per un progetto web, devi sempre ricordare che c’è un livello molto più importante della mera applicazione delle pratiche on site e off site: il tempo e la misura. Dobbiamo quindi imparare a ragionare in termini di “quando” e di “quanto” muovendoci nella logica dell’intervallo.

Inutile piantare pomodori in gennaio e innaffiarli ogni giorno per 6 mesi sperando che cresca qualcosa. Allo stesso modo non servirà mettere online il sito di un albergo a Rimini in luglio e sperare di essere visibili entro l’estate solo ottimizzando i titoli e i tag H1.

Per fare SEO e comunicazione sul web occorre essere “veloci”,  quindi agire nel minor tempo possibile conoscendo gli strumenti che si adoperano e il contesto in cui si opera.

Quando/quanto pubblicare aggiornamenti? Fare scambio link? Condividere post?

Quale cadenza occorre dare al lavoro?

Ma poi soprattutto, come cambia l’intervallo in funzione del settore/segmento di mercato in cui si opera?

Io penso che in giro si dovrebbe discutere un po’ meno di tecniche e un po’ più di misura.