Come produrre un link semantico

by francesco 1.046 views3

Come far capire a Google che in una discussione si parla di noi senza che si faccia il nostro nome e senza che compaiano link al nostro sito. Magia? Stiamo a vedere…

link semantico
link semantico

 Se avete letto il mio articolo che descrive l’intera strategia di espansione del campo semantico con l’algoritmo LSI sapete che una parte importante di una strategia semantica consiste nell’utilizzo delle co-occorrenze semplici di chiave di ricerca + concetto latenteall’interno di un commento su blog o nella risposta a un thread su forum.

Oggi vi parlo di come avvicinare al nostro sito, un articolo concorrente ottimizzato per una chiave d’interesse, tale che quell’articolo ci spinga in alto per quella key, pur senza contenere link al nostro sito.

Link ipertestuale e link semantico

Il riferimento ipertestuale, il “link” per come lo conosciamo è ancora oggi il fulcro su cui si basa la logica del web, che per l’appunto è la logica ipertestuale. Se A pubblica un link a B sta parlando di lui, nel bene o nel male. Facile da capire. Un link semantico invece si basa tutto sulla significazione, cioè sul fatto che si esprimano significati sotto forma di entità o parole chiave specifiche per le quali il nostro sito d’interesse sia già il primo risultato su Google. Associando in un commento una porzione di testo di questo tipo ad una porzione di testo che contiene altre chiavi di nostro interesse, possiamo creare un legame tra il sito sul quale abbiamo fatto il commento e il nostro rispetto a queste ultime parole chiave.

Faccio un esempio (mi sa che è meglio)

Se volessi utilizzare la tecnica del link semantico per posizionare Seogarden per ottimizzazione seo, potrei lasciare un commento su di un blog tematizzato sulla SEO. Il commento potrebbe essere questo.

Chiavi laterali, seo semantica e soprattutto come ottenere link nel modo corretto, sono tutte discipline affascinanti per chi fa del web la propria professione. Un consulente seo oggi è un alleato prezioso. L’ottimizzazione SEO è fondamentale!

Nello specifico, la prima parte del commento contiene tre parole chiave per le quali sono primo su Google, quindi l’espressione:

 -Chiavi laterali, seo semantica e soprattutto come ottenere link nel modo corretto-

è di fatto un link semantico al mio blog. La seconda parte del commento invece contiene una mia chiave d’interesse, “ottimizzazione SEO” per la quale non ho un buon posizionamento. Il senso di questa tecnica è avvicinare il mio sito, richiamato dalla prima parte del testo alla chiave contenuta nella seconda parte del testo.

Considerando che il tutto risponde organicamente alla pagina web in cui il commento è pubblicato, è importante che il contenuto in questione sia ottimizzato per “ottimizzazione SEO”.

Perché a volte vediamo siti web posizionarsi da soli?

Alzi la mano chi non ha mai visto un sito web immeritevole posizionarsi bene per un key competitiva. Ecco, una delle cause perché questo avviene è la presenza spesso involontaria in altri documenti web di link semantici a quel sito web. Può capitare in qualunque momento che qualcuno senza rendersene conto ci favorisca inserendo in un commento su di un altro sito due o tre parole chiave in fila per le quali siamo già primi su Google. Il resto viene da sé.

Raro… ma succede 🙂