Come posizionare siti monopagina [ONEPAGE SITE]

by Francesco 611 views0

Un sito mono pagina (o onepage site) è un progetto web sviluppato interamente su una pagina web. Viene solitamente impiegato per promuovere un’azienda che offre servizi non ramificati in aree, oppure per comunicare un singolo prodotto/servizio, per i quali spesso coincide con la landing page di acquisto. Come sviluppare e ottimizzare un sito web monopagina per i motori di ricerca? È sempre possibile farlo? Soprattutto, fino a che punto è possibile scendere a compromessi?

Se la SEO è l’ottimizzazione strutturale di un sito web per i motori di ricerca, allora i siti onepage con la SEO c’entrano poco, essendo sostanzialmente destrutturati. Se un sito web consta di una sola pagina, vengono meno tutti i ragionamenti legati alla scansione, alle tassonomie e allo sviluppo dei link interni, insomma 9/10 della SEO per come la conosciamo. C’è da dire però che un fatto positivo c’è: non verranno mai fuori errori 404 e non ti ritroverai mai pagine ridondanti da gestire. Alè!

 

Quando NON ottimizzare un sito mono pagina

Fughiamo subito il campo dai dubbi. La maggior parte delle persone che in rete pongono domande sull’ottimizzazione di siti web con tema onepage, si trovano a lavorare su progetti messi in piedi da altre persone. In alcuni casi, l’eredità lasciata dal “governo precedente” può rappresentare un grosso problema, specie se l’analisi che ha prodotto la scelta di realizzazione un sito monopagina è stata condotta in modo superficiale, magari guardando al gusto personale o alla moda del momento invece che alle esigenze di comunicazione e al modello di business.

Se fai il dentista NON puoi avere il sito sviluppato su una pagina sola, perché le persone interessate a un trattamento ortodontico, molto probabilmente non hanno anche la parodontite. L’esempio serve a chiarire che persone con problemi diversi vanno indirizzate su pagine web diverse. Invece di domandarti come ottimizzare un sito web che richiede più pagine e ne ha una sola, butta giù il sito web e rifallo da capo, oppure aggiungi nuove pagine web internamente e (in pratica) trasforma il sito onepage in un sito strutturato per aree distinte, collegate a mezzo link. NON esistono suggerimenti che un SEO possa fornire per posizionare un sito monopagina in un ambito in cui TUTTI i siti web visibili su Google sono strutturati in più pagine.

Anzi, uno c’è: lavorare sul brand. Nei casi come quello descritto sopra, non puoi giocartela sulla SEO classica, ma puoi lavorare sulla seo di brand, costruendo sinergie mediante le digital PR e facendo un ottimo lavoro sull’acquisizione di menzioni autorevoli. Se nelle principali città d’Italia si parlerà di te come del miglior dentista in assoluto, puoi posizionare anche un sito mono pagina per chiavi afferenti all’ambito odontoiatrico. Dipende da quante persone porterai a parlare di te, dove abitano e CHI sono. Buona fortuna (ti servirà!).

 

Come ottimizzare un sito web mono pagina

Se dunque abbiamo detto che in presenza di servizi diversi (interessanti per persone che fanno ricerche di tipo diverso) non è il caso di fare SEO su siti monopagina, ci sono diversi casi in cui una pagina singola può andar bene su Google.

Parlo dei casi in cui il servizio offerto è uno soltanto, come ad esempio un bed & breakfast. Una struttura ricettiva di questo tipo offre un unico servizio, al massimo diversificato per camera singola o doppia, ma comunque legato ad un solo tipo di ricerca su Google: Bed&Breakfast + nome città.

In questo caso la pagina può essere sviluppata con un bello slideshow di foto delle camere, una form di prenotazione, un buon elenco dei servizi offerti e una mappa per raggiungere il centro o le aree turistiche di maggior rilievo. Ciascun’area deve essere aperta con un’intestazione H1 o H2. Pagine che indicano cosa fare nei dintorni sono poco utili, perché gli utenti non vanno sui siti dei B&B per queste informazioni, semmai sui travelblog… e Google lo sa.

Non c’è bisogno di sovraottimizzare la pagina per “bed & breakfast + nome città” inserendo la chiave troppe volte nel testo della pagina o nelle intestazioni, ma basterà farlo nel titolo della home e un paio di volte nel testo, in modo naturale. Nel caso specifico sarà fondamentale localizzare la struttura con Google Business e lavorare tanto sulle Local Guides, ma queste ultime sono indicazioni che riguardano tutte le attività local, non soltanto quelle sui siti onepage.

 

Il valore delle persone

Un punto importante per l’ottimizzazione di un sito monopagina riguarda l’inserimento di recensioni strutturate, vale a dire semanticamente marcate con le entità Review e Rating di Schema.org. All’aumentare di questo tipo di testi nelle pagine web, corrisponde spesso un miglioramento nei posizionamenti, fosse solo perché oggi gli utenti tendono ad affinare le query di ricerca piuttosto che cercare nella seconda pagina di Google, e il testo delle recensioni può aumentare la specificità della pagina web rispetto alle ricerche degli utenti. Anche questo è un suggerimento che vale per tutti i tipi di siti web, ma in particolar modo per quelli one page.

 

Porta gli utenti a interagire con la pagina

Google risponde alle ricerche mostrando i contenuti migliori. Per farlo deve capire QUALI SONO i contenuti migliori, cosa non scontata. Uno dei meccanismi per soddisfare tale necessità è studiare i comportamenti degli utenti in pagina. Se assumiamo che Google lo faccia, abbiamo un imperativo cui assolvere: portare le persone a interagire con le nostre pagine. Per farlo trovo molto utili i pulsanti che puntano internamente verso aree specifiche della pagina in cui si va dritti al sodo. Li chiamo killer link, perché se sono sviluppati nel punto giusto e introdotti da una buona call to action, è difficile non cliccarci sopra.

Il senso di un one page website, così come quello di una landing page è portare gli utenti a compiere sempre un’azione precisa. Una sola. Se riesci a portare sistematicamente le persone che finiscono sul sito a compiere l’azione per la quale il sito stesso esiste, vedrai i posizionamenti su Google migliorare in modo inesorabile.